NEWS

Inaugurata la teca che conserverà la toga del Magistrato

 Inaugurata la teca che conserverà la toga del Magistrato. 

L’associazione Casa Museo Giudice Livatino continua senza mai fermarsi e con la determinazione che la contraddistingue nel diffondere i valori di Rosario Livatino

 Il referente per la Sicilia e Calabria della rete Nazionale case della Memoria, arch. Giuseppe Nuccio Iacono afferma che: “la casa Museo Livatino da sempre, è curata dai proprietari in maniera impeccabile per garantire una condivisione con il pubblico e un fedele mantenimento dello spirito degli spazi. Una azione continua che permette di dar vita alla missione di divulgazione di principi culturali, sociali, spirituali e morali. Le porte che si aprono ad un numero crescente di visitatori vedono nella Associazione “Casa Museo Giudice Livatino”, un ulteriore modus operandi atto ad implementare quel fondamentale “servizio alla conoscenza” …non solo con le tante visite guidate e incontri culturali con scuole, istituti, enti e associazioni ma con investimento concreto anche nel settore dell’allestimento: così il 9 Maggio scorso, una teca per contenere la toga del magistrato è stata inaugurata per garantire la tutela e conservazione ideale”

Il 9 Maggio scorso ricorreva il primo anniversario della beatificazione del Magistrato e Martire Rosario Angelo Livatino. Tra le varie iniziative in cui è stata coinvolta la Casa Museo Giudice Livatino, particolare risalto ha avuto l'inaugurazione della nuova collocazione della Toga del Beato Livatino.  Infatti, subito dopo una celebrazione eucaristica presieduta da don Giuseppe Cumbo, Vicario Generale dell'Arcivescovo di Agrigento, quest' ultimo in compagnia delle autorità civili e militari si sono trasferiti nella Casa della Memoria di viale Regina Margherita, 166, sede dell'Associazione Casa Museo Giudice Livatino il cui presidente dott.ssa Claudia Vecchio e don Giuseppe Cumbo hanno svelato la TECA che custodirà la Toga del Beato permettendo così di ammirare in sicurezza l'affascinante e importante "reliquia", così come l'ha definita il Vicario dell'Arcivescovo.

Dichiarazione del presidente dell'associazione Casa Museo Giudice Livatino:

"La Toga del Beato Rosario Angelo Livatino è oggi un oggetto dall'altissimo valore simbolico. Infatti è divenuta la conquista di un sogno per il giovane Rosario, studente universitario alla facoltà di giurisprudenza. Ma è anche il simbolo della sua consacrazione alla vocazione di Magistrato, professione che ha intrapreso con la consapevolezza dei rischi e degli impegni che assumeva per onorare il Giuramento allo Stato, ai Genitori e per garantire la giustizia in un contesto storico e sociale di particolare tensione. Ma Rosario Livatino ha affrontato tutto ciò anche con la consapevolezza di non essere solo perché ha assunto ogni decisione e mosso ogni azione "Sub Tutela Dei".

Quella stessa Toga che il Beato Rosario Angelo Livatino ha onorato col suo esempio di vita e che lo ha accompagnato nell'esercizio delle sue funzioni di Magistrato, dal 9 Maggio viene ammirata e contemplata grazie all'impegno dell'Associazione Casa Museo Giudice Livatino che ha donato la teca alla Casa della Memoria. In tal modo si arricchisce di un elemento di particolare importanza realizzata dalle mani di un artista/artigiano che è riuscito a costruire un'opera d'arte che esalta la maestosità e lo spirito della Toga in essa custodita".

Nei tre giorni a seguire la Casa Museo ha accolto un migliaio di visitatori tra cui numerose scolaresche. 

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image

Case della MemoriaNumero Anti Violenza e Stalking
a sostegno delle donne vittime di violenza e stalking
Chiama ora