Logo Case della Memoria

Fino al 30 settembre un tuffo nella Storia al Castello Sonnino. Ultimi giorni per la mostra sulla Grande Guerra e le Case della Memoria


DSC 4942 copia

Firenze, 18 settembre 2019 – Ultimi giorni a disposizione per visitare la mostra dedicata alla Grande Guerra e ai grandi personaggi che hanno fatto la storia del nostro Paese. È aperta fino al 30 settembre al Castello Sonnino di Montespertoli in provincia di Firenze (via Volterrana Nord 5), l’esposizione “Memoria d’Autore. I Grandi Personaggie la Grande Guerra nelle Case della Memoria”, organizzata dall’Associazione Nazionale Case della Memoria e inaugurata lo scorso 28 giugno a 100 anni esatti dalla firma del Trattato di Versailles che mise ufficialmente fine alla Prima Guerra Mondiale. 
La mostra, a ingresso libero, è ospitata nell’antica e bellissima vinsantaia e fa parte di un progetto legato proprio alla presenza nella rete del Castello di Montespertoli, Casa della Memoria di Sidney Sonnino che fu ministro degli Esteri del Regno d’Italia dalla neutralità fino alla conferenza di pace di Parigi. Tutti i giorni, dalle ore 10 alle ore 18, i visitatori saranno accolti all’Enoteca del CastelloLe visite guidate saranno effettuate alle ore 11.30 e alle ore 15. Per gruppi di più di 10 persone è obbligatoria la prenotazione.
All’interno del castello, oggi residenza dei baroni Alessandro e Caterina de Renzis Sonnino, sono conservati importanti documenti della partecipazione di Sidney Sonnino alla Conferenza di Parigie al Trattato di Versailles. Tra questi anche una parte della prima bandiera italiana che sventolò al Brennero nel 1918, conservata in un’urna
di legno a forma di pietra miliare romana.
Dei veri e propri pezzi di Storia visibili attraverso la visita guidata all’Archivio Sonnino e al Castello possibile su prenotazione (contributo di 10 euro; max 20 persone a visita).
Tutti i visitatori della Mostra che vorranno fermarsi a mangiare all’Enoteca, beneficeranno di uno sconto del 10% su tutti i prodotti della Fattoria e per la visita della Torre. Per info e prenotazioni: 0571.609198; 338.3772213: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Nata da un’idea di Adriano Rigoli e Marco Capaccioli, presidente e vicepresidente dell’Associazione, a cura e con l’inquadramento storico di Francesco Cutolo, l’esposizione si propone di ripercorrere le vicende di alcune personalità italiane legate al circuito delle Case della Memoria. In particolare, due protagonisti di spicco della vita politica e intellettuale italiana, che rivestirono un ruolo decisivo nell’ esperienza bellica: Sidney Sonnino, ministro degli Esteri del Regno d’Italia dalla neutralità fino alla conferenza di pace di Parigi e Gabriele D’Annunzio capofila dell’interventismo, militare pluridecorato e comandante delle truppe di “irregolari” che, tra il 1919 e il 1920, occuparono la città di Fiume.
La figura di Sonnino, è centrale. Fu lui, nella Galleria degli Specchi del Palazzo di Versailles, a siglare nel 1919 il Trattato che sancì quella che per l’Italia è rimasta la “vittoria mutilata”: un’espressione coniata da D'Annunzio per riferirsi agli inadeguati compensi territoriali ottenuti dall'Italia rispetto a quanto concordato in cambio dell’entrata in guerra con l'Intesa. Durante la Conferenza di Parigi infatti la fermezza di Sidney Sonnino cozzò con la risolutezza del presidente americano Woodrow Wilson a non concedere nessuna parte della Dalmazia. A fine aprile 1919, il Presidente del Consiglio Orlando e Sonnino abbandonarono per protesta la Conferenza, compromettendo le trattative.
Orlando e Sonnino il 5 maggio 1919 annunciarono che sarebbero tornati a Parigi, e lo fecero, ma il clima ormai era compromesso, sia in Francia che in Italia. Il 23 giugno, proprio su di una proposta di politica estera, il governo Orlando si dimetteva. Sonnino e altri due membri della delegazione italiana si fermarono a Parigi per firmare il Trattato di Versailles, il 28 giugno 1919. Fu il suo ultimo atto: il governo Orlando si era dimesso e il successore, Nitti, preferì affidare gli Esteri a Tommaso Tittoni. Alla fine il regno di Vittorio Emanuele III si vide riconoscere il Trentino, l’Alto Adige, l’Istria e Trieste, ma non la Dalmazia e Fiume, che sarebbe stata occupata, nel 1919, con un colpo di mano, da una spedizione guidata da D’Annunzio, alla testa dei suoi legionari, evento di cui lo scorso 12 settembre si è ricordato il centenario.

 
Su Filodiritto articoli e testi di Sigfrido Bartolini

L'associazione 'Centro Studi Sigfrido Bartolini' segnala che la Rivista Online "Filodiritto" ripropone articoli e testi di Sigfrido Bartolini.
"TINTORETTO Un contemporaneo" - Tintoretto a 500 anni dalla nascita
"ANDY WARHOL"- L’importanza della banalità nel mondo moderno
"GIORGIO DE CHIRICO"- Maestro di avanguardie e custode della tradizione.
"QUALCOSA DI NUOVO" - Riflessione sul particolare che ossessiona la nostra epoca: la novità
 
Gli articoli sono consultabili su: https://www.filodiritto.com/sigfrido-bartolini



Milano | "Case da Sogno. Storie del Paesaggio Domestico 1840-2019", la presentazione alla Casa Museo Boschi Di Stefano

Case da Sogno 19 settembre



Presentazione del libro "Case da Sogno. Storie del Paesaggio Domestico 1840-2019"

Giovedì 19 settembre 2019 alle ore 18:00 al Terzo Piano della Casa Museo Boschi Di Stefano.
Questa attività rientra nel palinsesto del progetto #ilmuseochesale: incontri, concerti e conferenze, ogni martedì e giovedì dell'estate, al terzo piano della palazzina di via Jan 15.
Ingresso Libero fino ad esaurimento posti
Per Maggiori info visitare il sito: https://ilmuseochesale.it/gli-appuntamenti/
Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/527702527789954/
Presentazione del volume I LUOGHI DI LEONARDO
Sabato 14 settembre 2019| Bagno Vignoni, Si

image.png




Sabato 14 nella splendida cornice della piazza di Bagno Vignoni per I COLORI DEL LIBRO, alle 15,30 ci sarà la presentazione al pubblico del volume I LUOGHI DI LEONARDO 8-ed. Federighi) di Massimo Tosi e alle 16 dell'ultimo saggio di Francesca Allegri VOCI DAL SILENZIO (ed. Carmignani)




Firenze | Al Cimitero degli Inglesi, "Voci lontane voci sorelle"

voci sorelle inglesi

Vinci (Fi) | Inaugurazione della nuova biglietteria del Museo Leonardiano di Vinci

invito elettronico

Sant'Agata sull'Arda (Pc) | Villa Giuseppe Verdi, in occasione dell'evento "Ortocolto" di Busseto ed "Il salone del Camper" di Parma, apre le sue stanze segrete 

locandinaVERDI
Milano | Allo Studio Museo Francesco Messina la seconda parte della mostra "Il Cielo Ritrovato" di Roberto Fanari

invito web fanari 11 settembre 1

Concerto “L'Amore maschile e femminile attraverso l’opera”
5 settembre 2019| Casa Museo Boschi Di Stefano, Milano 

case.png

 
 
 
 
Logo Fondazione jpg


Concerto a Villa Bassi

Venerdì 20 settembre a Villa Bassi, presso le Vedute di Fucecchio, si terrà un concerto di beneficenza con ingresso a offerta. Per il programma, l'orario e la prenotazione si veda la locandina allegata

Villa Bassi Le Vedute FORMATOR A3
Rassegna stampa
Banner Expo 2015
Banner Memoria
Custom
Banner Alluvione
Custom