NOTIZIE

NELLA CASA DELLA MEMORIA PIÙ A SUD D’ITALIA PER SCOPRIRE… “LA TERRA DI ISIDE”.

SUGGESTIONI E INCANTI D’EGITTO NEL LIBRO DI DORA MARCHESE ALL’INSEGNA DI NAXOSLEGGE NEL CASTELLO DI DONNAFUGATA

Nella splendida cornice del Castello di Donnafugata, luogo prestigioso inserito nella lista nazionale delle  case della memoria,  Dora marchese presenterà il libro “Nella terra di Iside. L’Egitto nell’immaginario letterario italiano”. Interverranno Fulvia Toscana, direttrice artistica di Naxoslegge Festival del libro e della lettura, e Giacomo Cavillier, egittologo dell’Università del Cairo.

Dora Marchese è l’autrice che riesce sempre ad accompagnare il lettore in un viaggio di emozioni all’interno dei suoi libri- afferma Giuseppe Nuccio Iacono (coordinatore regionale e referente per la rete nazionale case museo della memoria) – e siamo veramente lieti di ospitare a Donnafugata un’altra pagina culturale di grandissimo livello a Donnafugata. Il pubblico sarà sicuramente catturato dalla stessa affascinante atmosfera che coinvolse, due anni fa, il pubblico di Forlimpopoli in Casa Pellegrino Artusi, il padre della cucina italiana- quando in occasione del convegno “sul cibo inteso come cultura tra arte e letteratura”, fu presentato un altro libro di successo di Dora Marchese: “Il Gusto della Letteratura” di Dora Marchese “ con la partecipazione attiva di Tamako Chemi referente di Naxoslegge per la direttrice artistica Fulvia Toscano

Il libro che sarà presentato a Donnafugata è una sorta di grande affresco di quel crocevia di vicende umane, storiche e letterarie, talvolta poco note, che l’Egitto ha rappresentato per molti italiani fra Otto e Novecento, quello che le pagine di questo volume di Dora Marchese propongono al lettore. Da un punto d’osservazione inconsueto, Nella terra di Iside sviluppa una narrazione avvincente che attraversa due secoli, a partire dalla spedizione napoleonica in Egitto, passando poi dalla realizzazione del Canale di Suez, dall’Aida commissionata a Giuseppe Verdi dal governo egiziano, dalle Battaglie di Dogali e Adua, per giungere al periodo delle politiche giolittiane e fasciste. L’autrice, inoltre, offre anche uno sguardo sull’Egitto per alcuni versi inedito: quello delle donne, viaggiatrici, single o al seguito dei mariti, benestanti o umili lavoratrici. Riproponendo resoconti e riflessioni da cui esse riescono a far emergere, con originalità e capacità di osservazione, gli aspetti più intimi e quotidiani dell’ambiente e della variegata umanità con cui vengono in contatto.

Un concerto in memoria del compositore biscegliese Mauro Giuliani

L’iniziativa in occasione del 239° anniversario della nascita 

IMG 8735Bisceglie, 14 luglio 2020 - Un concerto per celebrare Mauro Giuliani organizzato dalla Casa Museo a lui dedicata. L’appuntamento si terrà il 24 luglio al villino Giuliani a Bisceglie (BAT), in occasione del 239° anniversario della nascita dell’artista e vedrà protagonisti il del Duo Variandi e il Duo Staffieri Dambra. Il genio della chitarra classica, che in epoca protoromantica rilanciò nella versione a sei corde, nacque infatti a Bisceglie il 27 luglio del 1781.  Qualche lustro dopo, fra la fine del 1806 e l’estate del 1819, Giuliani fu artefice a Vienna di una vera e propria rivoluzione musicale, portando la chitarra, utilizzata fino ad allora quale umile strumento di accompagnamento nelle piazze, o al più per esecuzioni da camera, a diventare protagonista solista nella grande orchestra. 

Arezzo | "Preziosi restauri inediti itinerari" alla Casa Museo dell'Antiquariato Ivan Bruschi

La Casa Museo dell'Antiquariato Ivan Bruschi promuove, in occasione delle "Notti dell'archeologia"

PREZIOSI RESTAURI INEDITI ITINERARI

che si terrà alla Casa Museo dell'Antiquariato Ivan Bruschi
martedì 14 luglio alle ore 21.00.

R.S.V.P.
0575 354126
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

A Vaiano torna la festa di San Giovanni Gualberto

Ultimi giorni per visitare in notturna “Legionari romani alla Badia di Vaiano”

Museo della Badia di Vaiano Casa Agnolo FirenzuolaA Vaiano si rinnova il tradizionale appuntamento con le celebrazioni dedicate a San Giovanni Gualberto, patrono dei Forestali. Domenica12 luglio alla Badia di Vaiano si terrà la Messa mattutina (ore 10.30) in onore del Santo fondatore di Vallombrosa e dei monaci vallombrosani che hanno operato a Vaiano per circa otto secoli. 

Un crowdfunding per salvare salvare il museo di Villa Verdi (PC)

Villa Verdi a Sant’Agata di Villanova sull’Arda (PC) è la dimora dove il Maestro Giuseppe Verdi visse per più di cinquant’anni.

Qui si respira la sua musica, la sua vita, la sua anima. 

Nel suo testamento olografo Giuseppe Verdi scriveva: “Faccio obbligo di conservare il giardino e la mia casa di Sant’Agata nello stato in cui ora si trova” e questo ancora avviene grazie agli eredi, la famiglia Carrara Verdi.

Purtroppo è sempre stata la sola famiglia a prendersene cura senza il minimo aiuto da parte dello Stato Italiano che ha tanto promesso e mai mantenuto.

Venerdì 7 Agosto ore 21:00- Donnafugata presenta il “Sigillo di famiglia"

Da non perdere: una serata speciale nella splendida cornice del Castello di Donnafugata sarà presentato “Il Sigillo di Famiglia” di Michelangelo Arezzo.

Tra i vari eventi che segneranno l’estate del Castello di Donnafugata 2020”- afferma Giuseppe Nuccio Iacono, referente della rete Nazionale Case museo e manager culturale per il castello- “mi piace segnalare questo importante appuntamento perché non sarà solo interessante, piacevole e intrigante ma particolarissimo. Sicuramente chi sarà presente sarà avvolto da una atmosfera culturale che troverà l’eco nella suggestiva architettura. Si andrà oltre alla sensazione di benessere che ogni libro pubblicato genera. Il pubblico potrà sedersi e ascoltare proprio in un luogo che contiene parte della storia raccontata”.

“Non è una sottigliezza” continua L’arch. Iacono “perché in questo connubio letterario/architettonico, si scopriranno o si riscopriranno i tratti della storia dell’antico casato degli Arezzo”.

“È  a Donnafugata, feudo dell’antico e nobile casato degli Arezzo che il libro incontrerà parte di sé stesso, della sua radice, della sua stessa storia. Qui, scopriremo anche quel curioso intreccio di parentele che lega questa famiglia al 35° presidente degli Stati Uniti, John Fitzgerald Kennedy, e ai Principi Grimaldi del Principato di Monaco.

La fusione tra scrittura e luogo si fa sempre più virtuosa se si pensa che proprio nel Museo del Costume di Donnafugata è conservata nella prestigiosa collezione di abiti e accessori antichi “Gabriele Arezzo di Trifiletti” la MAGNA CAPPA  del Cardinale Tommaso Arezzo (Orbetello 1756-Roma 1833), citato ampiamente nel libro e, la cui virtù fu tale da non piegarsi neanche agli ordini di Napoleone”

 

Image
Image
Image
Image
Image
Image