NOTIZIE

"L'età dei Cadolingi"

Storia e all'archeologia della Rocca Fiorentina di Fucecchio

carolingi

 

Nel quadro di una nuova attenzione verso il Parco Corsini Andrea Vanni Desideri, direttore del Museo, e Alberto Malvolti, presidente della Fondazione Montanelli-Bassi, condurranno tre appuntamenti de “I Venerdì del Museo” dedicati alla storia e all'archeologia della Rocca Fiorentina di Fucecchio. Il video sarà trasmesso sulla pagina Facebook www.facebook.com/museodifucecchio venerdì 2 aprile 2021, ore 17.

Info: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., www.comune.fucecchio.fi.it

  

Dante 700, arriva “Quattromilasettecentoundici in Commedia”

Un nuovo progetto europeo promosso dalle Case della Memoria

 

quattromilasettecentoundici thumbUn progetto di respiro europeo pensato per ricordare come la Divina Commedia di Dante sia uno dei pilastri su cui si fonda la cultura, in Italia e nel mondo. Si chiama “Quattromilasettecentoundici in Commedia” l’iniziativa lanciata oggi, in occasione del Dantedì, dall’Associazione Nazionale Case della Memoria in collaborazione con l’ICLCM, il comitato tematico internazionale di ICOM per le case dei letterati e musicisti e con il patrocinio del MIC. L’iniziativa punta infatti a coinvolgere tutte le Case dei Grandi personaggi che fanno parte dell'Associazione Nazionale Case della Memoria, ma anche quelle delle reti delle Case della Memoria europee con cui la realtà italiana ha consolidato i rapporti in questi anni.


Al via l’ottava edizione del premio Letterario Nazionale “Premio Giotto – Colle di Vespignano”

L’associazione culturale “Dalle Terre di Giotto e dell’Angelico”, in collaborazione con il Comune di Vicchio e la ProLoco ha indetto l’8° Concorso Letterario Nazionale “Premio Giotto – Colle di Vespignano”.

Il Concorso è suddiviso in due sezioni: 'Poesia in lingua italiana a tema libero' e 'Racconto in lingua italiana a tema libero'. La scadenza per linvio è fissata per il 31 maggio 2021. GLi elaborati possono essere inviati per mail all’indirizzo di posta elettronica This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure per posta (no raccomandata) all’indirizzo Biblioteca Comunale Giotto Piazza Don Milani,6 – 50039 Vicchio (Firenze) con la scritta “Premio Letterario”. Farà fede il timbro postale.

Fondo Amministrazione Torlonia in Romagna. Consultabile l'inventario online.

È finalmente consultabile online l'inventario del Fondo archivistico dell'Amministrazione Torlonia in Romagna, prezioso Fondo conservato presso il MuseoCasaPascoli.
L'inventario, a cura dell'Istituto Beni Artistici Culturali e Naturali dell'Emilia Romagna è ora reso fruibile online a tutti gli studiosi. 
Si tratta del più cospicuo Fondo documentario ottocentesco prodotto dall'amministrazione delle Tenute agricole di proprietà dei principi Torlonia, finora rinvenuto; infatti il Fondo dell'Amministrazione Torlonia conservato presso l'Archivio Centrale dello Stato, a Roma, rappresenta solo una parte del grande archivio della famiglia, in gran parte disperso.

Tonino Guerra, per il centenario della nascita ecco "I Luoghi dell’Anima - Italian Film Festival"

146531564 2760403380937206 7602163408720559677 oNel centenario della nascita di Tonino Guerra, si inaugura a Pennabilli e Santarcangelo di Romagna la prima edizione di I Luoghi dell’Anima - Italian Film Festival, una manifestazione ideata e presieduta da Andrea Guerra, con la direzione artistica di Steve Della Casa e Paola Poli. 

Promosso dall’Associazione Tonino Guerra, il festival è dedicato a opere cinematografiche e televisive in cui l'ambientazione è protagonista, nell’osmosi tra territorio, memoria, immaginazione e racconto. I Luoghi dell’Anima - Italian Film Festival propone in concorso film e documentari che sperimentano nuovi linguaggi per narrare al grande pubblico le memorie e le vicende di luoghi e persone.

Cento anni di Vittoriale, un 2021 di rinascita

10661620 1018085508202237 5328728425105056091 o

Il 2021 segna i cento anni del Vittoriale degli Italiani. Era il 28 gennaio 1921 quando Gabriele d’Annunzio andò a visitare la villa di Cargnacco (contrada di Gardone Riviera) appartenuta a Henry Thode, illustre studioso d’arte tedesco cui era stata sequestrata dal Governo italiano come risarcimento dei danni di guerra. Tre giorni dopo, il 1° febbraio, d’Annunzio l’affittò, per acquistarla definitivamente il 31 ottobre e renderla, con l’aiuto dell’architetto Gian Carlo Maroni, il monumento a memoria della sua “vita inimitabile” di poeta-soldato e delle imprese degli italiani durante la Prima Guerra Mondiale. Nel 1923 l’avrebbe donata allo Stato e dunque agli italiani.

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image