NOTIZIE

 Locandina dello "Zio Vanja" di Anton Čechov 1954 con le scenografie di Sigfrido Bartolini                                                         Due Secoli -due Artisti un medesimo sentire

Locandina "Zio Vania"di Anton Čechov.1954-Scenografie di Sigfrido Bartolini

Scenografie di Sigfrido Bartolini-"Zio Vanja"di Anton Cechov-Locandina 

Logoassoc.jpg

ARCHIVIO CASA MUSEO SIGFRIDO BARTOLINI

Sigfrido Bartolini -24 aprile 2007-2021 
Ricordo di Sigfrido Bartolini con la Locandina dello "Zio Vanja" di Anton Čechov andato in scena il 1 aprile 1954
"Teatro Manzoni" di Pistoia -Regia di Fabrizio Rafanelli e Scenografie di Sigfrido Bartolini.
Due artisti-due secoli un medesimo sentire 
"Quelli che vivranno dopo di noi, fra due o trecento anni, e ai quali stiamo preparando la strada,ci saranno grati?
Si ricorderanno di noi con una buona parola? Balia, non ricorderanno!“ -Zio Vanja- Anton Čechov 
 "Čechov è un uomo che ha vissuto veramente con un sorriso sulle labbra,
benché abbia scritto cose tristissime"(Carmigget Simon)
<Brindo alla scienza: fintantoché non nuoce al popolo> A. Čechov
<Meglio perire per mano degli stupidi che averne gli elogi> A.Čechov
                                                      Čechov tenta di rappresentare un mondo ormai schiacciato                                             dall’insorgere della modernità e del suo materialismo egoista.
 Sigfrido Bartolini scriverà nel suo Diario
                                    <Gli uomini moderni credono di sapere tanto e invece non sanno poiché                                       ciò che veramente sapevano,per tradizione, lo hanno perduto> Sigfrido Bartolini
                                       <Prendi tutto col canto che la tristezza saprà farsi gioia>Sigfrido Bartolini                                                                                             
Due secoli -due artisti un medesimo sentire

 

                                                             

Quasimodo e Modica, la città Impareggiabile: un viaggio attorno al poeta e alla sua opera

D3Un viaggio attorno a Salvatore Quasimodo e la sua opera. E’ stato un percorso virtuale ma intenso, ricco di particolari, aneddoti, riferimenti letterari che hanno vivificato la figura del Nobel. “Quasimodo e Modica, la Città impareggiabile”, tema dell’incontro tenutosi via Facebook per iniziativa dell’Associazione Culturale Proserpina, che gestisce la casa museo di via Posterla, e dell’Associazione Culturale VIA, curatrice del Parco Letterario di Modica “Salvatore Quasimodo – La Terra Impareggiabile”, con la collaborazione dell’Associazione Culturale Herakles, ha avuto in Alessandro Quasimodo, figlio del poeta, il suo mentore d’eccezione.

Fondazione Montanelli Bassi: riapre la biblioteca su prenotazione

Si comunica che, nel rispetto delle norme contenute nel D.L. 1/04/2021, sono riaperte al pubblico la biblioteca e la sala studio della Fondazione Montanelli Bassi, ma soltanto su prenotazione, per un numero limitato di presenze. Chi intende prenotare il prestito di un libro o un posto nella sala studio secondo i consueti giorni e orari può contattare la segreteria (This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  tel.3281289087). 

Si precisa che se un utente  prenotato per la sala studio  non si presenta all’orario indicato e, in caso di ritardo,  non dà conferma telefonica o per messaggio dell’intenzione di arrivare, perderà il diritto della prenotazione.

 Maggiori informazioni sul sito: www.fondazionemontanelli.it

"Arturo Checchi nella collezione del Museo civico e diocesano di Fucecchio"

case Il direttore del Museo civico e diocesano di Fucecchio, Andrea Vanni Desideri invita al primo di due nuovi appuntamenti sulle collezioni storico-artistiche.

Casa Artusi-Il Gusto delle storie

artusi pxbLa cucina domestica raccontata dalle voci e dalle mani delle Mariette di Forlimpopoli. Grazie al contributo di Regione Emilia-Romagna, Casa Artusi realizza una serie di quattro puntate entrando nelle cucine delle Mariette di Forlimpopoli alla scoperta dei pani di Romagna come la piadina e il tortello alla lastra, l'arte della sfoglia, la ciambella romagnola e i piatti delle feste come i cappelletti e i passatelli.

I video sono a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=5n1aAoK0KeA&list=PLdzlgaxkSV2ta5NyaMTlTS1e3-H4-WR89

"Narratore dell'Avvenire": il docufilm su Pascoli in prima visione sulla RAI

PascoliNarratore“Narratore dell’Avvenire. Un film su Giovanni Pascoli poeta” arriva sulla Rai in prima serata! La messa in onda è prevista per lunedì 19 aprile alle ore 21,00 nell’ambito del programma culturale “Sciarada – il circolo delle parole”, rassegna dedicata ai ritratti degli scrittori attraverso la visione di film italiani e stranieri.

Il docu-film promuove un inedito e più completo ritratto di Giovanni Pascoli, privato e quotidiano, anche alla luce dell'epistolario col fratello Raffaele, che permette di ribaltare l'immagine di un poeta, spesso a torto, relegato nello stereotipo scolastico e che consente di sottolineare la ricchezza e la modernità della sua poesia. Realizzato attingendo a filmati d'epoca, materiali di repertorio, interviste a studiosi, tra i quali la direttrice del Museo Casa Pascoli Rosita Boschetti, e con le voci degli attori che recitano i versi delle sue poesie, il film permette inoltre di riscoprire i luoghi legati a Giovanni Pascoli, attraverso immagini suggestive dei paesaggi sammauresi e barghigiani.

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image