NOTIZIE

A Lugo (RA) inaugura il nuovo allestimento di Casa Rossini

manifestoLa casa che fu della famiglia di Gioachino Rossini diventa un percorso museale che rende omaggio al grande compositore. A Lugo, dove egli muove i primi passi del mirabile percorso segnato dalla sua straordinaria vocazione musicale, inaugura il nuovo allestimento della Casa museo a lui dedicata: il taglio del nastro è in programma sabato 24 ottobre alle 16 in via Giacomo Rocca 14, sede di Casa Rossini.

Il Museo Rossini è composto di cinque sale, un breve corridoio e una fascinosa, sebbene minuscola scala ‘biografica’, che porta al piano superiore della Casa. Il filo conduttore che accomuna gli spazi museali è la musica. Lungo un breve tratto di corridoio, il racconto biografico accompagna alla Stanza del prodigio , inaugurata già nel dicembre 2018. Qui si offre il primo gioiello della casa: l’ascolto delle Sei sonate a quattro, composte durante gli studi a Lugo. Non appena il visitatore apre uno dei quattro spartiti, appoggiati su altrettanti leggii al centro della sala, prende avvio la linea melodica corrispondente, mentre la partitura di riferimento s’illumina in grande formato sui pannelli alle pareti. Quando tutti gli spartiti siano aperti, la composizione risuona per intero e il visitatore si ritrova avvolto dalla musica.

Bicentenario artesiano, fino al 25 ottobre la mostra “RICETTE A FUMETTI” di A. Rebori

 

Continuano le celebrazioni di un anniversario importante e atteso per la storia della gastronomia moderna italiana e non solo: i duecento anni dalla nascita di Pellegrino Artusi (Forlimpopoli, 4 agosto 1820 – Firenze, 30 marzo 1911). Il suo ricettario La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, pubblicato nel 1891 e ristampato poi innumerevoli volte negli anni e decenni successivi, è stato a lungo il libro più diffuso dell’editoria nazionale, insieme a Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi. 

Villa Silvia, i Colori della Musica e della Poesia

 Prende il via a Villa Silvia Carducci di Cesena una stagione invernale all'insegna della cultura con la rassegna "Villa Silvia, i Colori della Musica e della Poesia, realizzata da Villa Silvia Carducci, Museo Musicalia e con il Patrocinio del Comune di Cesena.

La rassegna di eventi proposta, per la quale l'ingresso sarà gratuito e su prenotazione, verte a creare sinergia fra le diverse arti, quali la musica, la poesia e l'armocromia, creando un rifiorire culturale, specchio del rifiorire dell'anima, in questo momento storico così complicato.

In questo percorso allieteranno il pubblico con spettacoli, incontri, workshop e concerti:

Roberto Fabbri - regista teatrale
Rut Scialpi - consulente di immagine
Fiorenzo Mengozzi e Lorenzo Bartolini - musicista e poeta
Red Roses - duo arpa e violino
Maria Laura Valente - poetessa

Come rendere giocoso il museo: il crowdfunding di Casa Bendandi di Faenza

Come rendere giocoso il museo page 0001Riceviamo e pubblichiamo l'appello di Casa Bendandi che ha avviato una campagna di crowdfunding  per creare un ambiente didattico innovativo.

La realtà virtuale dà più valore all'esperienza. Ecco perché gli organizzatori delle attività dell’Osservatorio Bendandi hanno deciso di acquistare le attrezzature utili alla produzione di nuove esperienze in una realtà che aumenta l’effetto già molto coinvolgente dello Stellario. Il tuo aiuto sarà fondamentale per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati. La tua collaborazione sarà premiata vedendo la gioia e l’entusiasmo sul viso di tutti.

La Casa Museo Bendandi ha sviluppato attività che riguardano, in particolare, una fascia di età dai 2-3 anni a 12-13 anni. Ha introdotto un laboratorio che si svolge nelle mattine della domenica (una volta al mese), per stimolare la curiosità, la voglia di creare, il coraggio di mettersi in gioco attraverso semplici esperienze legate anche alla quotidianità.

Oggi, questo progetto ci permette di ampliare l’offerta e di essere sempre più vicini al mondo attuale e alla tecnologia, così familiare alle giovani generazioni. Il progetto ci offre un’opportunità concreta, cioè quella di lavorare principalmente sui terremoti (tema dominante della Casa Museo Raffaele Bendandi) e sullo studio delle stelle, dei pianeti e di tutto ciò che rende così affascinante la visione dell’Universo.

Ecco perché ora chiediamo il tuo contributo per raggiungere il nostro obiettivo e poter così inserire nelle future attività, lavori aperti a nuovi orizzonti, sfruttando l’offerta del mercato per quanto riguarda filmati, video 360°, applicazioni su cellulare e PC. Potremo muoverci tra i pianetivivere l’esperienza del terremoto in maniera più emozionante e concretavisitare luoghi anche lontani nello spazio, ma immergendoci nella natura di quei luoghi come se fossimo presenti nella realtà.

Riprende la rubrica Indro così com’è

Comunicazione dalla Fondazione Montanellli Bassi di Fucecchio (FI):

Le persistenti difficoltà determinate dall’emergenza sanitaria ci inducono a sospendere o ridurre le iniziative aperte al pubblico nella nostra sede e a potenziare le comunicazioni in rete.

Riprendiamo intanto la rubrica “Indro così com’è” che potete trovare sul nostro sito e che sarà aggiornata in modo continuativo.

Oggi la nuova sezione della rubrica “Compleanni” è dedicata a Dino Buzzati. 

Nei prossimi giorni presenteremo altri brevi testi di Indro Montanelli.

Seguiteci anche su Facebook 


Si precisa che la biblioteca e le stanze di Indro Montanelli continuano a essere aperte secondo gli orari e i regolamenti consueti

Fondazione Montanelli Bassi
via G. di San Giorgio, 2
Casella Postale 190
50054 FUCECCHIO (Fi)
Tel e fax 0571 22627
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Prosegue la rassegna "Cultura da Gustare"

Va avanti la rassegna "Cultura da Gustare", con due appuntamenti che vedranno l'incontro tra cibo e cultura musicale, ospitati nei Musei di Saluzzo e organizzati in collaborazione con l'Istituto per i Beni Musicali in Piemonte.

MUSIQUE DE TABLE, Rapporti tra cibo e Musica

VENERDì 16 OTTOBRE 2020, orario: 15.30 

Castiglia, piazza Castello 1

Secondo appuntamento di "Cultura da Gustare" per Mu.Sa.-Musei Saluzzo dedicato alla "Musique de table", al rapporto tra cibo e musica all'interno della storia della musica. La lezione sarà tenuta dal Prof. Diego Ponzo, musicologo, docente di Cultura Musicale presso il Liceo G.B.Bodoni di Saluzzo e referente per le attività didattiche della Biblioteca dell'Istituto per i Beni Musicali in Piemonte. Ingresso gratuito

Sede: 

MUSICA E APPARATI EFFIMERI NEI BANCHETTI DI CORTE SABAUDI DEL SEICENTO 

SABATO 17 OTTOBRE 2020, orario visita guidata: ore 16.30

Castiglia, piazza Castello 1

Visita guidata della Castiglia, con giro dei camminamenti di ronda. A seguire, incontro a carattere scientifico tenuto dalla Prof.ssa Cristina Santarelli, musicologa, Docente di Storia della Musica presso il Conservatorio Ghedini di Cuneo e Presidente dell'Istituto per i Beni Musicali in Piemonte.

Lezione "Musica e apparati effimeri nei banchetti di corte sabaudi del Seicento": ore 17.30

Visita guidata: 5 euro

Ingresso libero alla lezione della prof.ssa Santarelli; la prenotazione per entrambi gli eventi è obbligatoria

Per informazioni e prenotazioni, ci si può rivolgere alla biglietteria della Castiglia (Piazza Castello 1 - Saluzzo), chiamando il numero 800 942241 o inviando una mail a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Image
Image
Image
Image
Image
Image