NOTIZIE

A Vaiano, maggio è il “Mese di Lorenzo Bartolini in Primavera”

Appuntamenti al Museo della Badia tra storia, arte e cucina

In occasione del trentennale della prima esposizione, dal 14 al 28 maggio appuntamento al Museo della Badia di Vaiano con il Mese di Lorenzo Bartolini in Primavera, promosso dal Comune di Vaiano in sinergia con l’Associazione Nazionale Case della Memoria della cui rete fa parte anche la casa natale di Lorenzo Bartolini, situata nella frazione vaianese di Savignano. 

Si partirà sabato 14 maggio (ore 16.30) nel Cucinone dei Monaci della Badia di Vaiano – Casa Agnolo Firenzuola con “Da Dante a Firenzuola a Bartolini. Itinerari culturali in val di Bisenzio”. Dopo i saluti di Primo Bosi e Fabiana Fioravanti, sindaco e assessora alla Cultura e Istruzione del Comune di Vaiano, Claudio Cerretelli direttore dei Musei Diocesani di Prato e Marco Capaccioli vicepresidente dell'Associazione Nazionale Case della Memoria, seguiranno cinque interventi a tema. 

Ecco quindi Nicoletta Lepri (storica dell'arte) con “Due gessi bartoliniani in collezioni private fiorentine”; Giustino Nibbioli (artista e collezionista) con “Il gesso della Donati nella collezione e tra le opere di Alfio Rapisardi” e Francesca Allegri (già Casa del Boccaccio, Certaldo) con “Le Donne di Dante: Cunizza da Romano e Piccarda Donati”. E ancora Massimo Tosi (architetto e accademico dell’Accademia delle Arti e del Disegno, Firenze) su “I luoghi di Dante Alighieri” e Adriano Rigoli (presidente dell'Associazione Nazionale Case della Memoria e del Sistema Museale Case della Memoria in Toscana – I Grandi Personaggi) con “Da Dante ad Agnolo Firenzuola a Lorenzo Bartolini, tre itinerari culturali in val di Bisenzio o Parco Culturale?”

L’iniziativa offrirà anche l’occasione di visitare il Museo della Badia di Vaiano – Casa Agnolo Firenzuola.Sabato 14 il museo sarà aperto dalle 16 alle 20: l'apertura si protrarrà infatti eccezionalmente in occasione della Nuit Européenne des Musées 2022. Domenica 15 maggio in occasione della Giornata Internazionale dei Musei “Il potere dei musei”, apertura con visita libera dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. La domenica successiva, 22 maggio (ore 16.30) si potrà invece prendere parte alla visita guidata gratuita del Museo in occasione della partecipazione alla Giornata Nazionale delle Dimore Storiche ADSI (ore 10-12 e 16-19). 

Nella giornata del 22 si terrà poi la presentazione del gioco didattico “Ti porto al Museo”, il percorso multimediale alla scoperta della Rete Musei di Prato che prevede vari premi per chi completerà tutto l'itinerario. Lo scopo del viaggio, per grandi e piccini, è esplorare le collezioni museali e scoprire la storia degli oggetti esposti. Saranno presenti Beatrice Boni, assessora allo Sviluppo Economico e Promozione Turistica del Comune di Vaiano e Marco Morelli direttore della Fondazione Parsec e Presidente della Rete Musei di Prato.

Infine, sabato 28 maggio (ore 16.30) si tornerà nel Cucinone dei Monaci della Badia di Vaiano per “A Tavola con i Grandi, tre personaggi, tre case, tre ricette in val di Bisenzio: Firenzuola, Sassetti e Lorenzo Bartolini”. Dopo i saluti del sindaco Bosi e dell’assessora Fabiana Fioravanti, si terrà la presentazione delle opere multidisciplinari (un libro d'artista, un’opera grafica e un video) dell'artista Roberto Casati, dal titolo “Perdono / (l'anima)”, “Aiuto / (Covid-19)” e “La battaglia / (contro le guerre)”. A seguire, la lettura del componimento “Ero Vivo Ucraina 2022” in solidarietà al popolo ucraino. Sarà presentata anche un’altra opera, dal titolo “AMO. Roberto Casati in omaggio a Lorenzo Bartolini” (grafica e pittura trasferita su lastre di ferro, Vaiano 2022) che l’artista donerà al Museo della Badia di Vaiano. 

Seguirà l’intervento di Rita Iacopino, direttrice del Museo di Palazzo Pretorio di Prato, che presenterà il volume “A tavola con i grandi. Ricette e curiosità dei personaggi illustri Italiani” (CdeV Edizioni, 2021), a cura dell’Associazione Case della Memoria. Un percorso ispirato dal bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi che illustra il rapporto dei Grandi Personaggi con la cucina. Saranno presenti anche i curatori del libro Adriano Rigoli e Marco Capaccioli, presidente e vicepresidente dell'Associazione Case della Memoria. Focus, ovviamente, sui tre personaggi della Valbisenzio le cui case fanno parte dell’Associazione: oltre a Lorenzo Bartolini, Agnolo Firenzuola e Filippo Sassetti. In chiusura, degustazione ispirata alle ricette del libro in collaborazione il Forno Steno di Vaiano.

Per accedere al museo è richiesto l’uso della mascherina.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tel. 328.7550630

 

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image

Case della MemoriaNumero Anti Violenza e Stalking
a sostegno delle donne vittime di violenza e stalking
Chiama ora