Carla Fracci, il cordoglio delle Case della Memoria

L’ ètoile inaugurò il Museo Caruso, oggi Casa della Memoria 

lastra a signa inaugurazione museo car uso carla fracci marco capaccioli

L’Associazione Nazionale Case della Memoria si unisce al cordoglio per la scomparsa di Carla Fracci, la grande étoile che si è spenta oggi all’età di 84 anni.

«Ci uniamo all’unanime cordoglio per la scomparsa della grande stella della danza - commenta Adriano Rigoli presidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria -. Una figura cardine del mondo della cultura italiana legata alla nostra associazione perché proprio lei inaugurò il Museo Caruso di Lastra a Signa, oggi membro della nostra rete come Casa della Memoria del grande tenore».

«Ho avuto modo di incontrare Carla Fracci in diverse occasioni, tra cui l’inaugurazione del Museo Caruso e del Teatro delle Arti di Lastra a Signa – commenta Marco Capaccioli vicepresidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria -. Di lei ho un ricordo vivido, di una donna riservata, misurata ma con una grande forza di carattere e proiettata verso il futuro. La sua scomparsa lascia un grande vuoto, ma ricordo con affetto i momenti passati in sua compagnia».