Logo Case della Memoria
Documentario su Montanelli in tv

IndroMontanelli
Martedì 23 aprile alle ore 21.40 andrà in onda su Rai Storia (canale 54) il documentario "Indro Montanelli, un anarchico conservatore", con riprese effettuate a Fucecchio presso la sede della Fondazione Montanelli Bassi.
Ulteriori repliche del documentario saranno trasmesse: mercoledì 24 alle ore 09.30; giovedì 25 alle ore 06.30, lunedì 29 alle 1,00 e alle ore 17.30.

Presentazione del libro "L'Alfonso. Uomo, designer, artista dalle grandi passioni"
Mercoledì 17 aprile 2019 (ore 18.30)| Casa Museo Boschi di StefanoLALFONSO
Fonda.Montanelli Uff. di Milano Merge 27 28 027picc


Nell'augurare a tutti Buona Pasqua, comunichiamo che in occasione delle festività pasquali la Fondazione Montanelli osserverà il seguente orario di apertura per le visite alla biblioteca e agli Studi di Indro Montanelli: sabato 20, domenica 21 e lunedì 22 aprile apertura al pubblico nel consueto orario 15,00-19,00.

Per informazioni sulla Fondazione e le iniziative promosse: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel.057122627 www.fondazionemontanelli.it
Una nuova opera sacra per il Museo della Badia di Vaiano: donata da un cittadino, sarà presentata per la domenica delle Palme

Madonna Vaiano


Prato, 12 aprile 2019 – La collezione del Museo della Badia di Vaiano si arricchisce di una nuova opera sacra. Si tratta di una statuetta raffigurante la Madonna con il Bambino donata al Museo della Badia di Vaiano - Casa della Memoria di Agnolo Firenzuola da Vito Lembo, un privato cittadino che ha deciso di rendere fruibile al pubblico questo cimelio conservato dalla sua famiglia da decine di anni. 
L’opera donata sarà presentata il prossimo 14 aprile, nella domenica delle Palme (ore 11.30) alla presenza del sindaco di Vaiano Primo Bosi, del coordinatore del Museo della Badia Adriano Rigoli e del parroco don Marco Locati
Si tratta di un’immagine sacra in cera raffigurante la Madonna con abito in stoffa e il Bambino custodita in una teca di legno e vetro. L'immagine apparteneva alla madre del signor Lembo, Giulietta Faggi nata a Prato nel 1925 e scomparsa un mese fa. La signora Faggi aveva ricevuto la statuetta da sua madre, Regina Barbieri la quale, a sua volta, l’aveva avuta da sua sorella, monaca del Monastero di San Clemente di Prato.


Vinci (FI) | Inaugurazione della mostra "Leonardo a Vinci. Alle origini del Genio" alla presenza del Presidente della Repubblica 

Invito Leonardo a VINCI 190404
Lunedì 15 aprile, alle ore 10, al Museo Leonardiano di VInci (FI) si terrà l'inaugurazione della mostra "Leonardo a Vinci. Alle origini del Genio" alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
L'accesso a Piazza Guido Masi sarà consentito, a partire dalle ore 9.00, fino al raggiungimento della capienza massima.

Con determinazione sindacale di oggi, 10 aprile, sono stati nominati i componenti del Comitato Tecnico per la costituzione dell’ Ecomuseo CARAT (Cultura - Architettura Rurale -Ambiente -Territorio), forma museale permanente mirata a tutelare e valorizzare le peculiarità materiali e immateriali presenti nel territorio comunale.
A comporre l’organismo tecnico saranno quattro professionisti dotati dei requisiti necessari in materia: l’arch. Giuseppe Iacono, l’arch. Paola Schininà, il dott. Carmelo Arezzo ed il dott. Fabio Manenti.
Il Comitato Tecnico avrà il compito di redigere la relazione che illustra gli aspetti legati alla costituzione, all’avvio e gestione dell’Ecomuseo ed il relativo regolamento per la sua organizzazione e funzionamento. L’attività che svolgeranno i componenti dell’organismo tecnico sarà in forma volontaria e gratuita.

L’Ecomuseo - spiega Giuseppe Nuccio Iacono (consulente e coordinatore della rete case museo della Memoria) - sarà l’espressione del territorio ragusano, reso fertile dalla millenaria storia, dalla antica cultura e dalla ricchissima tradizione. Un territorio morfologicamente variegato che è paesaggio e ambiente, impronta digitale di un mondo condiviso e declinato sotto diversi aspetti dai suoi uomini. E questo lo suggerisce già la radice greca del termine Eco-museo (Oikòs e Museîon, ossia Casa-ambiente).

Territorio anche come segno di una grande creatività, di una forte qualità culturale, di una strabiliante capacità manuale. Un territorio connubio inscindibile tra uomo e ambiente destinato a germogliare nel futuro

Vinci (FI) | LIX Lettura Vinciana
I giorni di Leonardo: "Non ci manca modi né vie di conpartire e misurare questi nostri miseri giorni" (Codice Atlantico, c. 42v) 
di Carlo Vecce

 
Sabato 13 aprile 2019, ore 10.30
Vinci, Teatro di Vinci

Per ulteriori informazioni:
Biblioteca Leonardiana
www.bibliotecaleonardiana.it


Fiesole (FI) | La vita è sogno: uno sguardo al Surrealismo  

Surrealismo
Il corso, a cura di Rita Tambone, sarà articolato in 3 lezioni e si terrà nella sede della Fondazione Primo Conti


PROGRAMMA

Sabato 13 aprile alle ore 10
Salvador Dalì tra genio e trasgressione

Sabato 11 maggio alle ore 10
Joan Mirò vita e immaginazione

Sabato 25 maggio alle ore 10
Max Ernst surrealismo e psicoanalisi

COSTO DEL CORSO
Due lezioni euro 30,00
Corso completo euro 40,00

Chi è interessato dovrà inviare l’iscrizione e il pagamento entro il 10 aprile
a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. 055.597095
Per eventuali variazioni del Programma vi invitiamo a prenderne visione sul nostro sito istituzionale www.fondazioneprimoconti.org

Non potranno essere rimborsate le quote versate in caso di mancata partecipazione




Firenze | Presentazione del libro "Franz Liszt e Jessie Taylor Laussot Hillebrand: un capitolo inedito della storia musicale dell'Ottocento"

Domani, mercoledì 10 aprile (ore 17) nella Sala del Buonumore presso il Conservatorio Cherubini di Firenze (piazza delle Belle Arti 2), sarà presentato il libro "Franz Liszt e Jessie Taylor Laussot Hillebrand: un capitolo inedito della storia musicale dell'Ottocento".
A parlare saranno la curatrice del libro, Mariateresa Storino, e Gregorio Nardi, autore della sezione dedicata ai musicisti prossimi a Jessie: Hans von Bülow, Giuseppe Buonamici, Walter Bache, e ad altri che collaborarono con loro, provenienti da tutto il mondo.
Durante il suo intervento, Gregorio Nardi interpreterà al pianoforte alcune rare, bellissime pagine legate a quegli anni fiorentini:

• Chopin-Liszt, Mia gioia (Moja pieszczotka) (1857/1860)
• Bülow-Liszt, Dantes Sonett „Tanto gentile e tanto onesta” (1874)
• Chopin-Sgambati, Canzone Lituana (Piosnka litewska) (1892)
• Bizet-Buonamici, Chanson d’Avril (1891)
• Alexander Campbell Mackenzie, On the Loch, op. 23 n. 2 (1880)


Sabato 6 aprile dalle ore 16.00, presso il Museo Casa Natale Giosue Carducci a Valdicastello, Pietrasanta (LU), si terrà la 2^ ed. della festa "Aria di Primavera" in cui verranno presentati i lavori realizzati per il Museo:

-i restauri della collezione (restauro di due grandi ritratti fotografici, uno del 1890 e una del 1904; restauro della coperta e della federa del cuscino in uso a Carducci e donati dalla figlia Libertà nel 1957);

-il volume "...La Versilia che nel cor mi sta... GIOSUE CARDUCCI E LA SUA TERRA NATALE" a cura di Chiara Celli e Cinzia Nepi - Edizioni Monte Altissimo con il patrocinio dell'Associazione Case della Memoria.
"Il poeta, scrittore, critico letterario e accademico Giosue Carducci è figlio celebre di questa terra di Versilia. Una terra di creatività e di forte sensibilità artistica, vuoi perché i marmi delle Alpi Apuane ne incorniciano da sempre il paesaggio, vuoi perché questo misto di salmastro e di asperità appenniniche hanno forgiato caratteri forti e carismatici, in cui si fondono fantasia e ingegno.
Una terra che ha conosciuto il grande genio di Michelangelo, la maestria di artigiani del marmo, del bronzo e del mosaico, che ha richiamato e continua ad attrarre artisti di ogni parte del mondo, ma anche la luce creativa del primo Nobel italiano per la letteratura Giosue Carducci e dell’inventore del motore a scoppio Padre Eugenio Barsanti.
Con l’obiettivo di valorizzare e promuovere il patrimonio culturale, nasce oggi questo volume che ripercorre, attraverso un compendio di notizie, riproduzioni fotografiche e trascrizioni di documenti, le vicende della famiglia Carducci, la nascita e la breve permanenza di Giosue in Versilia, il rapporto tra il poeta e la sua terra di origine, gli omaggi che gli sono stati tributati dalla città di Pietrasanta. A partire dal Premio di Poesia “Giosue Carducci”, nato nel 1950, e che, negli anni, ha segnalato i più grandi interpreti della produzione poetica italiana, da Luzi a Govoni.

Interverranno anche gli alunni della Scuola Media Barsanti di Pietrasanta con canti, musiche e coreografie, diretti dalla Prof.ssa Ilaria Cipriani - Presidente del Premio Carducci.


carducci pietrasanta
Rassegna stampa
Banner Expo 2015
Banner Memoria
Custom
Banner Alluvione
Custom