Logo Case della Memoria
Le Case della Memoria nella Guida di Repubblica
A Palazzo Strozzi Sacrati la presentazione del volume e dei contenuti dedicati alle Case toscane

CAse Repubblica
Firenze, 15 settembre 2018 – Le dodici più antiche Case della Memoria della Toscana sono state inserite nel volume “Le guide ai sapori e ai piaceri – Toscana 2019” edito da La Repubblica, Toscana 2019. I contenuti della guida, inclusa la sezione dedicata alle Case della Memoria, sono stati presentati venerdì 14 settembre a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della Presidenza della Giunta Regionale della Toscana (piazza Duomo 10, Firenze). Dal 17 luglio scorso infatti è in edicola con La Repubblica il volume dedicato alle eccellenze della nostra regione, che include alcune sezioni dedicate alle prime Case della Memoria toscane. Per questa edizione sono state selezionate le dimore dei personaggi più antichi in ordine cronologico. 


In più, è presente un box dedicato all’Associazione Nazionale Case della Memoria e una cartina delle case-museo in Italia, con l’obbiettivo di illustrare l'attività della rete delle Case Museo sul territorio nazionale. Da segnalare un passaggio dell’introduzione, firmata da Giuseppe Cerasa: «A testimonianza del legame infrangibile tra la Toscana e il verde e le bellezze della natura. Ma anche del rapporto secolare con uomini e personaggi che hanno scritto la storia e la letteratura d’Italia. E di questo ci siamo voluti occupare nella guida di quest’anno, raccontando i luoghi di Dante, di Boccaccio, del Pontormo, di Agnolo Firenzuola, del Macchiavelli, di Giotto, di Leonardo da Vinci, di Benvenuto Cellini. Ricostruendo i luoghi, le loro storie, ambientando il nostro viaggio nel mondo contemporaneo, arricchendolo delle bellezze del territorio e delle straordinarie offerte enogastronomiche». 

«E’ la prima volta che nelle guide di Repubblica vengono inserite le Case della Memoria – ha detto il presidente dell’associazione, Adriano Rigoli- . Questa opportunità ci dà la forza di continuare a lavorare nella direzione di un turismo non di massa ma di grande qualità. Il nostro obbiettivo però è anche farci conoscere dal turista della porta accanto. Da parte nostra c’è tutta la volontà di accogliere l’invito che ci è stato fatto dal direttore delle guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa, per realizzarne una interamente dedicata alle case museo che fanno parte della nostra rete. Ho inoltre proposto di creare, in ogni guida di Repubblica, anche nelle altre regioni d’Italia, una sezione dedicata alle Case della Memoria».

«Siamo felicissimi di far parte di questa iniziativa – ha proseguito il vicepresidente dell’associazione, Marco Capaccioli- e ringraziamo La Repubblica per averci coinvolti. Nella guida sono inserite dodici Case della Memoria. Abbiamo scelto quelle dei personaggi più antichi, da Giotto a Lorenzo Bartolini. La nostra rete però è molto più ampia e comprende settanta Case della Memoria. Tra queste, l’ultima arrivata è la casa natale di Michelangelo Buonarroti».

Ecco le pagine dedicate alle Case all’interno della Guida di Repubblica: Boccaccio, “Ritratti del poeta e i rari libri del Decameron”; Agnolo Firenzuola, “Nella Badia tra gli orti delle muse”; Benvenuto Cellini, “Quel Perseo fuso bruciando padelle nella fornace”; Dante Alighieri, “Ai piedi della torre dove passò la vita di un genio”; Francesco Datini, “Storia e opere di un grande mercante benefattore”; Giotto, “Il pittore massimo scoperto da bambino dal Cimabue”; Leonardo da Vinci, “Alle origini del genio tra ulivi, vigneti e un ologramma”; Lorenzo Bartolini, “L’umile casolare dello scultore del bello naturale”; Niccolò Machiavelli, “Quel principe delle idee e il gioco del tric-trac”; Pontormo, “Il manierista alla scuola della nonna”; Filippo Sassetti, “Villa del Mulinaccio e la storia del mercante filosofo”; Clemente XII Corsini, “Se una villa sa educare un pontefice”. In più, è presente anche un box dedicato all’Associazione Nazionale Case della Memoria e una cartina delle case-museo in Italia. Il tutto illustra l'attività della rete delle Case Museo sul territorio nazionale. 

Le Case della Memoria nella guida di Repubblica
Domani, 14 settembre 2018| Palazzo Strozzi Sacrati, Firenze


invito.png
Firenze | Dal 21 al 23 settembre il cimitero degli Allori ospita "L'Eredità delle Donne" 
Visite guidate gratuite con prenotazione obbligatoria


Sabato 22 settembre
La vera regina di Inghilterra: Alice Keppel 
Alice Keppel diceva di essere la vera regina di Inghilterra, e aveva ragione. Quando re Edoardo VII morì, era Alice a tenergli la mano. Si erano conosciuti dodici anni prima, lei aveva ventinove anni e lui cinquantasette, e divennero amanti, amici, compagni di giochi e di affari. Grazie al suo legame col re, Alice – bisnonna di Camilla Parker-Bowles che ne deve aver ereditato talento e vocazione – sistemò la sua famiglia, compreso il marito George, figlio del VII conti di Albermale. Quello tra Alice e George fu un matrimonio molto felice, e quando il re morì decisero insieme che era arrivata ora di andarsene dall'Inghilterra, e si trasferirono a Firenze, dove comprarono la Villa dell'Ombrellino. Ebbero due figlie, una delle quali divenne molto celebre prima come amante di Vita Sackville-West e poi come scrittrice. Violet Trefusis riposa accanto alla madre nel cimitero degli Allori.
Con Elena Stancanelli, Scrittrice e giornalista

Primo turno: ore 10:00 – 11:00
Secondo turno: ore 11:30 – 12:30


Domenica 23 settembre 
Oriana Fallaci, la fiorentina pura

«Sono nata a Firenze, da genitori fiorentini, il 29 giugno 1929: da Tosca ed Edoardo Fallaci. Da parte di mia madre, tuttavia, esiste un "filone" spagnolo. Da parte di mio padre, un "filone" romagnolo. Connubio pessimo, com'è ovvio, nei risultati temperamentali. Mi ritengo comunque una fiorentina pura. Fiorentino parlo, fiorentino penso, fiorentino sento. Fiorentina è la mia cultura e la mia educazione. All'estero, quando mi chiedono a quale Paese appartengo, rispondo: Firenze. Non: Italia. Perché non è la stessa cosa»: così scanzonata e tagliente Oriana Fallaci si raccontava al suo giornale L'Europeo. E noi la seguiremo lungo le strade della sua ironia e del suo coraggio, tra interviste esilaranti e reportage drammatici, per tracciare il profilo di una donna sempre sopra le righe. Fastidiosa. Irritante. Magnifica. E soprattutto inimitabile.
Con Valeria Palumbo, Giornalista, scrittrice e storica delle donne 
Primo turno: ore 10:00 – 11:00
Secondo turno: ore 11:30 – 12:30


Sabato 22 e domenica 23 settembre 
Madri, mogli, sorelle, figlie: alla scoperta delle donne degli Allori 
A cura di Grazia Gobbi Sica e Lucia Tonini dell'Associazione Amici degli Allori e con letture delle allieve della Calenzano Teatro Formazione a cura di Andrea Nanni
 

Il percorso progettato all'interno del 'giardino della memoria' presenta una serie di storie femminili in una sequenza dettata da opportunità logistiche, ma che nel suo complesso vuole offrire una piccola campionatura, il più possibile varia, di tipologie, ambienti, provenienze. Madri, mogli, sorelle, figlie con una personalità che le ha rese protagoniste della loro epoca, ognuna a suo modo. Raccontare le loro storie e ridare loro la voce arricchisce la memoria della città.
Primo turno: ore 15:30 – 16:45 
Secondo turno: ore 17:15 – 18:30

Info: http://ereditadelledonne.eu/evento/cimitero-agli-allori-la-spoon-river-di-firenze-percorsi-di-visita-in-collaborazione-con-il-cimitero-agli-allori-e-lassociazione-amici-degli-allori/Le prenotazioni sono aperte sul sito del Festival. 

Firenze | Al cimitero degli Allori va in scena "Don't cry #8. Dante agli Allori_Purgatori"

GIOVEDI' 13 SETTEMBRE 2018 ore 21.00
Cappella del Cimitero Evangelico Agli Allori - Via Senese 184, Firenze

DON'T CRY #8
DANTE AGLI ALLORI_PURGATORI

Fondazione Pas
Humanitas Scandicci
Comitato Consorziale delle Chiese Evangeliche
Comune di Firenze
Città Metropolitana Firenze
Regione Toscana
Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze

Gianluigi Tosto_voce
Matteo Fossi_pianoforte

Musiche di Janacek, Mozart, Schubert, Bjork

Il progetto "don't cry", inauguratosi nel settembre 2015, nasce su idea e stimolo della Fondazione Pas e Humanitas Scandicci, gestore dei servizi del cimitero per conto del comitato consorziale delle chiese evangeliche.
Nem (Nuovi eventi musicali) da subito ha raccolto la sfida: portare produzioni legate all'arte, alla cultura e allo spettacolo in un cimitero monumentale. Con questo appuntamento si giunge all'ottava tappa: un omaggio a Dante in vista del grande anniversario del 2021, dedicato al Purgatorio, in una delle zone più suggestive del complesso monumentale.

Ingresso a inviti ritirabili la sera stessa prima del concerto. 
Prenotazioni tramite sms al numero 3409721619


Chiaravalle (AN) | Formazione Montessori gratuita per insegnanti di scuola primaria e infanzia residenti nella Regione Marche

La Fondazione Chiaravalle Montessori, in partenariato con la società Eurocentro Srl e l'Università degli Studi di Macerata, è lieta di presentare i primi due corsi di differenziazione didattica Montessori totalmente gratuiti previsti dal progetto "Marche Montessori, un'aula grande quanto una Regione" finanziato tramite il Fondo Sociale Europeo 2014-2020, progetto dedicato agli insegnanti di ruolo, residenti o domiciliati nella Regione Marche che ha come scopo la diffusione e la conoscenza del metodo Montessori.
Questi primi due percorsi formativi (a fronte dei cinque totali previsti più i cinque seminari di aggiornamento) sono:
A)    UN PERCORSO DI DIFFERENZIAZIONE DIDATTICA MONTESSORI PER DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA STATALE DI 566 ORE per il conseguimento del certificato di insegnamento di differenziazione didattica Montessori per la scuola Primaria (ai sensi del Decreto MIUR n. 63 del 18/07/2012), da realizzarsi presso il Centro per la Formazione Fondazione Chiaravalle Montessori di Chiaravalle (An);
B)    UN PERCORSO DI DIFFERENZIAZIONE DIDATTICA MONTESSORI PER DOCENTI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA STATALE DI 516 ORE per il conseguimento del certificato di insegnamento di differenziazione didattica Montessori per la scuola dell'Infanzia (ai sensi del Decreto MIUR n. 62 del 18/07/2012), da realizzarsi presso l'istituto Comprensivo Statale Luigi Pirandello di Pesaro.
Tutte le informazioni relative alle modalità e tempistiche di iscrizione sono indicate nel bando e negli allegati scaricabili su questa pagina. Le domande di partecipazione andranno compilate e presentate alla segreteria della FCM entro e non oltre il 28 settembre 2018.
Per ulteriori info:
referente - Maila Morresi
T: 071 9727344-343
@: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Empoli (FI) | Nottissima, 8 settembre 2018

Nottissima, promossa dal Comune di Empoli e organizzata dal Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni e da Giallo Mare Minimal Teatro, con la collaborazione del CAM (Centro Attività Musicale) e la Biblioteca Comunale “R. Fucini”, giunge alla sua settima edizione con una grande novità; quest’anno sarà interamente dedicata alla musica classica.
Anche quest’anno il grande teatro popolare all'aperto di Nottissima offre alla città una varietà di eventi musicali, teatrali e di danza, caratterizzati dalla qualità ed originalità delle proposte, molte delle quali provenienti dal nostro territorio.
 
Saranno coinvolti oltre cento musicisti e artisti che daranno vita a moltissimi concerti, spettacoli teatrali e di danza, oltre a installazioni e scenografie che arricchiranno la festa. Non mancheranno, inoltre, gli spazi dedicati agli spettacoli per bambini e ragazzi.
La manifestazione ad ingresso gratuito, inizierà alle 18.30 e si concluderà alle 1.30.
 
La città dove è nato uno dei compositori più profetici del Novecento osserva il panorama musicale di oggi con lo "sguardo lieto" di Ferruccio Busoni e dedica al repertorio classico Nottissima 2018. Ci vuole autentica fiducia nella cultura e altrettanta stima nei confronti dei cittadini per scommettere sulla grande musica in una manifestazione divenuta così popolare ad Empoli. Sarà un'occasione importante per dimostrare che la classica "non è una musica per vecchi", e vedere quanti sono i fili rossi che la legano alla contemporaneità.
Il 2018 si presta bene perché è un anno con anniversari significativi: Rossini, Debussy, Bernstein. L'operista che ha traghettato il melodramma italiano dal Settecento all'Ottocento, il compositore che secondo alcuni "ha inventato la musica moderna", il direttore d'orchestra che ha scritto uno dei musical più famosi. Tre artisti che hanno saputo passare oltre confini apparentemente invalicabili.
 
Sui palchi di Piazza Farinata degli Uberti, Piazza Madonna della Quiete e Chiostro degli Agostiniani si alterneranno tantissimi concerti e spettacoli di qualità:
In Piazza Farinata degli Uberti, ci sarà il talentuoso pianista jazz Alessandro Lanzoni con“Around Verdi”, uno spettacolo presentato in esclusiva e prodotto dal Festival Verdi di Parma. I percorsi sonori tracciati da Lanzoni durante le sue performances improvvisative in Piano Solo sono sempre improntati a una grande libertà creativa ma anche alla ricerca di una compiutezza formale che spesso conduce la sua musica a materiali tematici preesistenti, come classici standards o altro. Questa volta l’approdo sarà del tutto inedito perché orientato verso frammenti melodici e armonici tratti da musiche di Giuseppe Verdi, scelte fra alcune Opere della grande maturità del Maestro. Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Associazione Empoli Jazz.
In Piazza Madonna della Quiete largo al teatro con il Trio Trioche e uno spettacolo inconsueto, originale, brillante, che ha stupito e conquistato il pubblico italiano. Uno spettacolo comico musicale da Mozart a Rossini, da Bizet a Bellini: la grande Opera coinvolgerà e trascinerà il pubblico di ogni età.
 
Presenza di prestigio quella del Maggio Musicale Fiorentino che all’interno della seconda edizione della manifestazione Maggio Metropolitano propone come primo appuntamento un recital per baritono e pianoforte, al Chiostro degli Agostiniani.  Sempre al Chiostro, un altro imperdibile appuntamento con lo scrittore Matteo Corradini e il suo reading-concerto che con il giovane pianista Damiano Paci presenta una viaggio nella musica di Chopin, raccontata in modo inusuale. Tutto avviene su un camion in viaggio tra Varsavia e Parigi. Un camionista appassionato di musica classica trasporta un pianoforte attraverso mezza Europa. Ma nel viaggio accoglie, all’inizio suo malgrado, un uomo. È un clandestino strambo? È un autostoppista bugiardo? È un fantasma? Non si capirà. E non si capirà nemmeno quando l’uomo si metterà al pianoforte, per suonare…
 
Il Pontormo Sax Quartet – e le sue incursioni in giro per la città - proporrà un omaggio a Leonard Berstein, mentre Katia Frese e il Duo Mila presentano un viaggio alla scoperta delle donne di Rossini.  Prima assoluta per una performance musicale dedicata alla “voce delle compositrici” e spazio anche al canto popolare con un concerto che ne propone una rilettura d’autore.
Le vie del Centro saranno animate da decine di musicisti e da tre parate itineranti con gli Archimossi, Codexnaturae e il ballo swing del Lindy Hop in Florence.
Via Leonardo da Vinci sarà dedicata interamente a spettacoli e laboratori per bambini mentre sul palco di Piazza del Popolo si esibiranno le scuole di danza della zona.
 
Ci sarà anche uno sguardo oltre la musica colta con un classico non classico come i Beatles ai quali i BeatBox dedicano il loro concerto sul palco di Piazza della Vittoria.Molto più che un semplice tributo ai Beatles, la performance dei Beatbox si propone di far rivivere l’energia e il fascino del mitico quartetto di Liverpool. E per ottenere il risultato desiderato nulla è stato lasciato al caso: dalla strumentazione, identica a quella usata dai Beatles nei loro storici concerti, ai vestiti, confezionati su misura dalla stessa sartoria che li creò per la tournèe americana dei Fab Four.
 
Gran finale in Piazza Farinata degli Uberti con l’Orchestra da Camera Fiorentina, diretta da Damiano Tognetti e la Corale Santa Cecilia di Empoli, che omaggeranno l’opera italiana attraverso arie immortali come Casta Diva, La donna immobile,  Nessun Dorma e i più celebri cori come Va Pensiero.  
 
Ad arricchire il programma di Nottissima, suggestive scenografie e installazioni sparse per le vie del Centro. Un “fil bleu” che accompagnerà il visitatore verso i luoghi interessati dalla Manifestazione. Fasci di luce blu evidenzieranno sia gli spazi dedicati agli spettacoli, sia quelli dedicati a mostre e ad installazioni artistiche. In questa edizione di Nottissima saranno valorizzati luoghi della città particolarmente suggestivi o quasi dimenticati, da via delle Murina a Vicolo della Gendarmeria, fino a Vicolo Santo Stefano. Il progetto di allestimento e le installazioni artistiche sono a cura di Exponent.
Genius
Dall'8 al 21 settembre e dal 22 settembre al 5 ottobre 2018| Museo Leonardiano, Vinci (Fi)

genius.png
Certaldo (FI) | Le prossime iniziative promosse dall'Ente Nazionale Giovanni Boccaccio

Ecco le prossime iniziative promosse dall'Ente Nazionale Giovanni Boccaccio:

6 e 7 settembre
Quinta edizione del seminario internazionale "Intorno a Boccaccio/Boccaccio e dintorni"

8 settembre
Premio per la migliore Tesi di Laurea Magistrale (M. A.) e Tesi di Dottorato (Ph. D.) riguardante la figura, l'opera e la fortuna di Boccaccio

Info: http://www.casaboccaccio.it/eventi.html
     

           

      Casa Museo Sigfrido Bartolini

        Pistoia

                5 Settembre 2018 ore 17,00
Invito 5 settembre            logo case memoria r    



www.sigfridobartolini.it
 






 
San Mauro Pascoli (FC) | Il Museo Casa Pascoli cerca giovani volontari per il Servizio Civile

Museo Pascoli bando
Rassegna stampa
Banner Expo 2015
Banner Memoria
Custom
Banner Alluvione
Custom