Silvia Botti è la nuova presidente della Fondazione Giovanni Michelucci

michelucciLo scorso mercoledì 23 giugno l'architetta e giornalista milanese Silvia Botti è stata nominata presidente della Fondazione Giovanni Michelucci di Fiesole.

Silvia Botti (Milano, 1965) è architetta e giornalista professionista indipendente. Laureata in architettura al Politecnico di Milano, si è da subito dedicata alla comunicazione.

Ha esordito nel 1991 collaborando con riviste di architettura come Il nuovo cantiere (Etas periodici) e VilleGiardini (Electa editore). Dopo una lunga parentesi nel mondo dei periodici femminili, dove si è occupata di costume, moda e bellezza, è tornata alla passione originaria specializzandosi nel campo del design, del progetto e dello sviluppo urbano. Ha curato diversi progetti di ricerca del Politecnico di Milano, dove è stata anche docente di seminari sulla comunicazione e il marketing urbano. Ha diretto importanti uffici stampa nel mondo della politica e delle istituzioni. Dal 2014 al 2020 è stata direttore responsabile della rivista internazionale di architettura e design Abitare (RCS MediaGroup).

"Presiedere la Fondazone Michelucci è per me un grande onore. Poterlo fare oggi, alla prova della ripresa dopo la pandemia, è una sfida affascinante. I temi su cui la Fondazione lavora da anni, la tutela del patrimonio architettonico del Novecento, l'housing sociale e la qualità dello spazio urbano, sono oggi al centro di un rinnovato interesse. Ci aspetta un intenso lavoro per valorizzare il pensiero e l'eredità di un progettista unico che ha segnato la storia dell'architettura e che ancora oggi è in grado di interrogare l'architettura e la società". 

La nomina di Silvia Botti giunge contestualmente al rinnovo del Consiglio di Amministrazione che per statuto prevede un presidente e sette consiglieri, di cui tre nominati dal Comune di Fiesole, dove ha sede la Fondazione presso Villa "Il Roseto"; tre in rappresentanza del Comune di Pistoia, città natale di Giovanni Michelucci, e infine un rappresentante del Comune di Firenze, città simbolo della sua eredità culturale con molte testimonianze della prolifica attività professionale.

Il Comune di Fiesole oltre alla riconferma del vicepresidente Tomaso Marzotto Caotorta e dell'avvocato, professore di diritto internazionale, Luigi Sbolci, ha nominato l'architetta paesaggista Silvia Mantovani. Per la rappresentanza del Comune di Pistoia sono stati nominati lo storico, saggista, giornalista e presidente della Fondazione Vittoriale degli Italiani, Giordano Bruno Guerri; l'architetto, già Soprintendente e Direttore Generale Musei del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ugo Soragni, e infine l'architetto funzionario presso i Musei del Bargello di Firenze, Costantino Ceccanti. Il Comune di Firenze ha invece rinnovato il mandato d'incarico all'esperta di comunicazione, arte contemporanea e design Consuelo de Gara, già direttrice della Fondazione Targetti.

Il nuovo Consiglio d'Amministrazione rimarrà in carica per i prossimi 4 anni, sino al 2025.