NOTIZIE

Grande successo per le aperture estive della Villa Giacomo Puccini di Viareggio

Gli undici appuntamenti in programma hanno registrato tutti il sold out nonostante le restrizioni Covid-19

Un’estate da “tutto esaurito” quella che si è appena conclusa alla Villa Giacomo Puccini di Viareggiotra le stanze e i fiori che hanno visto nascere la Turandot.

Ben 11 infatti gli appuntamenti per le aperture estive che si sono svolte con successo dal 17 luglio al 25 settembre scorso e che hanno registrato quasi mille partecipanti.

Oltre agli appuntamenti in programma, la sera del 25 settembre sono state effettuate anche alcune visite in notturna della Villa, molto apprezzate dal pubblico, nell'ambito della Giornata europea del patrimonio promossa dal Ministero della Cultura.

L’evento è stato realizzato grazie alla preziosa collaborazione del Festival Pucciniano (con l’apertura della villa tutti i Sabato dell'opera ma anche eccezionalmente domenica 22 agosto, giorno di chiusura del Festival), del Museo del Tessuto di Prato (con una mostra dedicata alla Turandot tuttora visitabile), del Museo Caruso di Lastra a Signa (nell'ambito del centenario della morte del grande tenore) e con la partecipazione straordinaria con alternanza scuola/lavoro dell'Isi Piaggia di Viareggio.

Un gruppo di lavoro affiatato e uno scenario magico che dopo il grande successo di questa estate, registrato nonostante le restrizioni, si preparano senza timore al 2024 per le celebrazioni del centenario della morte del Maestro, ma anche per il 2026, quando alla Villa – in fase di restauro - si celebreranno i cento anni della prima messa in scena della Turandot.

“Ringraziamo i numerosi viareggini e turisti che ci sono venuti a trovare e che hanno supportato e dato il loro incoraggiamento ai visitatori ai quali abbiamo chiesto di essere ambasciatori di Puccini e del nostro territorio in tutte le occasioni locali od internazionali alle quali parteciperanno. - si legge nella nota della Fondazione Giacomo Puccini - Ci scusiamo con le tante persone che non abbiamo potuto ospitare ma, compatibilmente con i lavori alla Villa, ci riproponiamo di effettuare aperture anche la prossima estate. Questi momenti hanno dimostrato ancora una volta che il restauro della villa Giacomo Puccini di Viareggio (con una destinazione d’uso da concordare con le altre istituzioni pucciniane) rappresenta un’opportunità per tutto il territorio che di certo non ci possiamo far sfuggire”.

 

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image

Case della MemoriaNumero Anti Violenza e Stalking
a sostegno delle donne vittime di violenza e stalking
Chiama ora