NOTIZIE

San Pio X, Parise, Canova: le case museo venete aprono le porte

L’iniziativa per le Giornate nazionali delle Case dei personaggi illustri

Anche quattro case museo del Veneto prenderanno parte alla prima edizione delle Giornate nazionali delle Case dei personaggi illustri, promosse in tutta Italia nel fine settimana del 2 e 3 aprile dall’Associazione Nazionale Case della Memoria. La volontà dell’associazione, che mette in rete 90 case museo in 13 regioni italiane, è stata quella di unire per due giorni lo Stivale sotto la stessa insegna: valorizzare la memoria del passato. Per questo l’invito è stato esteso a tutte le case dei personaggi illustri italiani, non solo quelle facenti parte delle Case della Memoria. 

Ecco quindi che il Museo Casa Natale di San Pio X a Riese Pio X (TV), la “casetta” dove nacque e abitò Giuseppe Sarto, poi Papa Pio X dal 1903 al 1914, sabato e domenica sarà visitabile con ingresso gratuito dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30. La “casetta” esprime chiaramente una vita basata sull’essenziale, quale fu quella di Giuseppe Sarto anche quando divenne pontefice. Il complesso museale è formato dalla casa natale, dal retrostante museo costruito nel 1935 in quello che era l’orto domestico e da casa Maggion, l’edificio adiacente alla casa natale. Ai visitatori sarà fatto dono del volume "Pio X, Un Papa Veneto".

Aperti anche due luoghi dedicati allo scrittore Goffredo Parise. Si tratta della Casa di Cultura Goffredo Parise a Ponte di Piave (TV), con visita guidata gratuita alla casa dove ha vissuto fino alla scomparsa nel 1986. Qui sono conservati intatti il mobilio, le suppellettili, gli oggetti, gli abiti dello scrittore. Vi è poi una ricca collezione d'arte contemporanea legata alla frequentazione di Parise con gli artisti della scuola di Piazza del Popolo di Roma, tra cui opere di Schifano, Fioroni, Ceroli, Ontani, Angeli, Chia. La casa conserva inoltre l'Archivio Parise. L’altra è la Casa sul Piave Goffredo Parise a Salgareda (TV), piccolo edificio su due piani in mattoni rosa in zona golenale (Piave) circondato da alberi e vigneti, conosciuto anche come "Casa delle Fate". Qui Goffredo Parise visse dal 1970 al 1982 e vi scrisse "Sillabari" e altri racconti. Sarà visitabile con ingresso gratuito dalle 14 alle 18.

Al Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno (TV) domenica 3, alle ore 11, visita guidata straordinaria per approfondire le storie che racconta la casa natale di Canova, i suoi oggetti personali e il suo percorso partendo proprio dal suo paese natale: Possagno. È possibile ammirare i dipinti, le incisioni, i disegni, gli strumenti da lavoro e alcuni abiti dell'artista. Si potrà inoltre visitare la stanza dove è nato Antonio Canova e la Torretta, ovvero lo studio utilizzato da Canova durante i suoi soggiorni a Possagno. La visita guidata, della durata di 50 minuti, è gratuita previo acquisto del biglietto d'ingresso. Prenotazione obbligatoria.

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image

Case della MemoriaNumero Anti Violenza e Stalking
a sostegno delle donne vittime di violenza e stalking
Chiama ora