Buon Natale e felice anno nuovo... con Dante 2021

Associazione Nazionale Case della Memoria Merry Christmas and Happy New Year 2020

Vergine Madre, figlia del tuo figlio,
umile e alta più che creatura,
termine fisso d'etterno consiglio,

tu se' colei che l'umana natura
nobilitasti sì, che 'l suo fattore
non disdegnò di farsi sua fattura.

Con queste parole immortali del XXXIII canto del Paradiso, che costituiscono un capolavoro della nostra letteratura, in preparazione all'anno 2021 del 700° anniversario della morte di Dante, tutti noi dell'Associazione Nazionale Case della Memoria vogliamo farvi i nostri più fervidi auguri per il Santo Natale e il nuovo anno 2021 che speriamo ci restituisca la nostra libertà. 

Questa bellissima preghiera che Dante immagina pronunciata da San Bernardo per chiedere alla Vergine Maria che interceda perché egli stesso, da vivo, sia ammesso alla visione beatifica di Dio, per la sua solennità e per la complessità teologica che vi è sottesa, ricorda il testo dell'incipit del Vangelo di San Giovanni che nella liturgia cattolica, rito antico e rito nuovo, viene letto in tutte le chiese del mondo nella terza Messa del Giorno di Natale che non racconta la natività, ma ne dà una lettura teologica:

Ἐν ἀρχῇ ἦν ὁ λόγος,
καὶ ὁ λόγος ἦν πρὸς τὸν θεόν,
καὶ θεὸς ἦν ὁ λόγος.

In princípio erat Verbum, 
et Verbum erat apud Deum, 
et Deus erat Verbum. 

Il testo dantesco di questa preghiera, per la sua oggettiva bellezza e per la sua spiritualità, è stato inserito anche nella liturgia cattolica riformata (Ufficio delle Letture). Senza nulla togliere alla straordinaria ispirazione dantesca, l'inno alla "Vergine Madre, figlia del tuo figlio" richiama il testo dell'antifona mariana Alma Redemptoris Mater, una delle quattro antifone mariane che vengono tradizionalmente recitate dopo l'ufficio di Compieta, proprio nel periodo che va dall'inizio del Tempo di Avvento fino alla festa della Presentazione di Gesù al Tempio, cosiddetta "Candelora", il 2 febbraio: l'antifona fu scritta nell'XI secolo dal famoso monaco tedesco il Beato Ermanno il Contratto (o il "rattrappito" o lo "storpio"), autore anche della più famosa antifona Salve Regina. Ebbene nell'antifona citata si legge: 

Tu quae genuisti,
natura mirante,
tuum sanctum Genitorem.

Come abbiamo detto negli ultimi incontri, ahimè online, il prossimo anno vogliamo fare un bellissimo calendario tutti insieme con gli eventi delle nostre case dedicati al 700° di Dante Alighieri, sia a livello nazionale, sia a livello internazionale, per il quale abbiamo già ricevuto il patrocinio dal Comitato Nazionale per la Celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, istituito presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo. Il nostro progetto verte sul rapporto e la grande influenza culturale di Dante nella cultura e nell'attività dei nostri grandi personaggi. Questo rapporto, sia a livello nazionale, sia a livello internazionale, vogliamo mettere in risalto. Vi invito a pensarci e a programmare con grande attenzione, se non lo avete già fatto. Il programma, che sarà presto sul nostro sito web con un specifico banner si intitola: 

NEL NOME DI DANTE • I Grandi Personaggi rendono omaggio a Dante

La locandina natalizia che il nostro Vicepresidente Marco Capaccioli ha realizzato per fare gli auguri di Natale rappresenta una bellissima Maternità, realizzata in bronzo da Primo Conti nel 1963 ed oggi in collezione privata. Come sapete, Villa Le Coste a Fiesole (Firenze)residenza di Primo Conti ed oggi sede della omonima Fondazione, è socia della nostra rete museale nazionale (questo il link della pagine sul nostro sito web https://www.casedellamemoria.it/it/le-case-associate/primo-conti.html). Grazie per la concessione a utilizzare questa immagine. Quest'anno inoltre abbiamo ricordato il 120° anniversario della nascita di Primo Conti.