Notizie

Vicchio | Gli 'Infiniti' della pittrice Sonia Paladini

Vicchio | Gli 'Infiniti' della pittrice Sonia Paladini
Domenica 19 giugno 2016 alla Casa di Giotto alle ore 17
Foto mostra Sonia PaladiniVicchio, 14 giugno 2016 - L'Associazione artistico- culturale "Dalle Terre di Giotto e dell'Angelico" e il Comune di Vicchio informano che domenica 19 giugno alle 17 si terrà alla Casa di Giotto l'inaugurazione della mostra personale "INFINITI" della pittrice Sonia Paladini. In allegato alcune sue notizie e una foto dell'opera. La mostra rimarrà visibile fino al 10 luglio 2016 il sabato e la domenica 10,00-13,00; 15,00-19,00.
Sonia Paladini pittrice nata a Firenze è vissuta nel mugello a Borgo San Lorenzo  fino a 18 anni fa.Autodidatta, diplomata in ragioneria,  ha sempre avuto questa  passione. A Prato dove risiede ha frequentato la scuola Leonardo in diversi corsi e si è  sempre distinta per la caparbietà  e il  non voler seguire i canoni buttandosi e sperimentando sempre cose nuove. Diverse sono state le mostre personali: 2011 accademia di musica Moradei Po - 2012 caffè al teatro Po - 2012 centro studi arti visive Po -2013 circolo di Coiano Po -2015 giubbe rosse Fi. Inoltre ha partecipato alle collettive:tra il 2012 fino ad oggi in gran parte della Toscana. Nelle province di  LUCCA, in FIRENZE per ben due volte a palazzo  de' Bardi ..dentro l ' auditorium ed in molti altri ..SIENA, MONTECATINI, AREZZO e nel MUGELLO. Sarà  presente  con la sua nuova Personale dal titolo “INFINITO” alla Casa Natale di  Giotto  dal 19 giugno al 10 luglio 2016 dove esporrà pezzi nuovi non soltanto figurativi bensì  materici, proponendo non una linea continua, una storia,  dei dipinti quasi in serie...bensì  una varietà di tecniche, figure e materie che fanno parte del suo carattere sempre pronta a rimettersi in gioco,  con la voglia  di  stupire e sorprendere in primo luogo se stessa e poi lo spettatore.Dopo la visita al museo Dalì però ha capito che bisogna essere se stessi ed esprimersi sempre ....come si ha voglia, l' importante  è. .....parlare di sé.
Sonia Paladini, si distingue dagli altri artisti per il modo istintivo e liberatorio con cui dipinge le sue opere e per le sue "trappole " donne dai lunghi capelli e  tentacoli  nei quali perdersi è facile perché  rappresentano  la nostra vita,  i nostri  errori,  le nostre insicurezze che per assurdo sono le uniche certezze che abbiamo. ..da sempre fanno parte della nostra storia.
Protagonista assoluto dei lavori di  Sonia è  il colore. Forti contrasti fra loro segnalano il conflitto interiore dell'artista e le pennellate decise e cariche di materia cromatica simboleggiano la forza dell'artista  stessa di ribellarsi ad un destino di sviscera-menti interiori che tanto incidono sulla sensibilità  caratteriale della pittrice  fiorentina.
La realtà  non è mai rappresentata,  tutto è suscitato dall'inconscio,non esistono bozzetti,  non esiste una figura, un paesaggio, un qualcosa  da "copiare " tutto è  nella sua testa.
Liberare la mente dalle proprie emozioni, suscitare attenzione nello spettatore ed alleggerirsi dei propri pesi, questo è  il messaggio di  Sonia.

Fucecchio | Premio Malvolti 2016: ecco il bando

Fucecchio | Premio Malvolti 2016: ecco il bando
Scandenza entro il 30 settembre
Fucecchio, 14 giugno 2016 - La Fondazione Montanelli Bassi e il Comune di Fucecchio istituiscono per l’anno 2016 il nono premio biennale intitolato a Piero Malvolti, già presidente della Fondazione Montanelli Bassi negli anni 1987-1998.Il premio, che ammonta a 3mila euro, è destinato a persone o enti che si siano distinti nella letteratura, nella ricerca storica, nella difesa dell'ambiente e che con la loro opera abbiano valorizzato il territorio del Comune di Fucecchio e, più in generale, le aree del Padule, delle Cerbaie e del Valdarno Inferiore.
La scadenza per la partecipazione è al 30 settembre. Il testo completo del bando è disponibile sul sito della fondazione: www.fondazionemontanelli.it

Parlami d'amore

Orario estivo della Fondazione Montanelli Bassi

logo fondazione montanelli bassi

Si comunica che  a partire dal 15 giugno la Fondazione Montanelli Bassi seguirà l’orario estivo di apertura al pubblico.

L’orario, valevole fino al 31 luglio, sarà il seguente:

-Biblioteca: martedi e giovedi ore 9,00-13,00

-Studi di Indro Montanelli: martedi e giovedi ore 9,00-13,00, sabato e domenica ore 15,00-19,00

Per il mese di agosto la Fondazione resterà chiusa.

Aperture straordinarie  su prenotazione contattando il 3281289087

Empoli | Tante iniziative realizzate e da realizzare per il centocinquantesimo anniversario della nascita di Ferruccio Busoni

Empoli | Tante iniziative realizzate e da realizzare per il centocinquantesimo anniversario della nascita di Ferruccio Busoni
La Casa Museo fa il bilancio delle attività e presenta nuove iniziative
CasaBusoni2Empoli, 8 giugno 2016 – Il 2016 è un anno importante per la promozione del Museo Casa Busoni e le attività del Centro. Il legame tra Ferruccio Busoni, la città di Empoli e l’intero territorio empolese si arricchisce, infatti, di nuove attività promozionali.
Se il 2016 è l’anno che il Centro Busoni e il Comune di Empoli dedicano a uno dei suoi cittadini più illustri – quest’anno ricorre infatti il centocinquantesimo anniversario della nascita di Dante Michelangelo Benvenuto Ferruccio Busoni, nato a Empoli il 1° aprile 1866 – il lavoro di promozione sulle attività concertistiche e collaterali da parte del Centro è stato continuativo e di qualità nel corso degli anni.
Le attività del Centro Busoni quali l’attività concertistica, l’attività didattica/museale e le iniziative collaterali si sono così divise nel corso del 2015: 6 sono stati i concerti che hanno formato la Stagione Concertistica 2015 con grandi nomi della musica Jazz e contemporanea come Paolo Fresu e Uri Caine, Antonella Ruggiero e la presenza costante dell’Orchestra della Toscana; due i concerti delle Giornate Busoniane, prologo alle celebrazioni 2016, per un totale di più di 4.000 presenze paganti.
Anche altre attività e iniziative culturali della città hanno visto il Centro Busoni protagonista: Nottissima, manifestazione organizzata per le vie del centro storico con concerti, spettacoli teatrali e di danza, dal 2015 sotto la direzione artistica del Centro, ha registrato 40.000 presenze. Altre due iniziative collaterali come Musica nei musei e ApritiChiostro! hanno visto la presenza di circa 650 spettatori.
Per il Centro, l’attività didattica riveste un ruolo molto importante: al progetto dei Cori scolastici
hanno partecipato circa 200 ragazzi, mentre le scuole che hanno visitato il Museo Casa Busoni hanno portato circa 230 ragazzi, ai quali vanno aggiunti altri visitatori per un totale di 300 presenze annue.
E per il 2016? Il Comune di Empoli e il Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni, con il patrocinio del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, hanno organizzato oltre un anno di appuntamenti dedicati al musicista empolese con più di 20 eventi, registrando ad oggi già 8.000 spettatori. L’attività del Centro Studi Musicali è sostenuta dal principale socio fondatore, l’amministrazione comunale oltre che dall’altro socio fondatore, la Città Metropolitana di Firenze (in precedenza Provincia) e da altri soggetti pubblici e privati quali il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.
Presidente Luciano Ferri - «A Empoli abbiamo tanti illustri personaggi, ma non così conosciuti all'estero come Ferruccio Busoni.  Da oltre 40 anni portiamo avanti la nostra attività musicale nel nome di Busoni. E a lui è dedicato il nostro Centro Studi. Abbiamo visto molto interesse da parte della Città di Empoli, molti amici che ci seguono da anni hanno dato il loro plauso a questa importante manifestazione. Credo che sia il momento che anche altre realtà e istituzioni cittadine diano il loro supporto a questo grande evento il cui programma ha già una base importante, ma che potrebbe essere anche migliorato. Aspettiamo le risposte di tanti altri soggetti empolesi che abbiano voglia di contribuire a questo significativo appuntamento culturale che si prefigura anche come una occasione di visibilità per la nostra città».

Premio Malvolti 2016: il bando

logo fondazione montanelli bassi

La Fondazione Montanelli Bassi e il Comune di Fucecchio istituiscono per l’anno 2016 il nono premio biennale intitolato a Piero Malvolti, già presidente della Fondazione Montanelli Bassi negli anni 1987-1998.
Il premio, che ammonta a euro 3000, è destinato a persone o enti che si siano distinti nella letteratura, nella ricerca storica, nella difesa dell'ambiente e che con la loro opera abbiano valorizzato il territorio del Comune di Fucecchio e, più in generale, le aree del Padule, delle Cerbaie e del Valdarno Inferiore.
La scadenza per la partecipazione è al 30 settembre.
Il testo completo del bando è disponibile sul sito della fondazione: www.fondazionemontanelli.it
Image
Image
Image