NOTIZIE

La Fiera Antiquaria e la Fondazione Ivan bruschi

Arezzo | La Fiera Antiquaria e la Fondazione Ivan bruschi: sabato 6 giugno presentazione del volume sulla decorazioni del Portale Maggiore della Pieve. Domenica 7 convegno di numismatica

Ivan BruschiCon il primo fine settimana del mese di giugno, SABATO 6 e DOMENICA 7, torna il consueto appuntamento con la Fiera Antiquaria di Arezzo e con la GALLERIA IVAN BRUSCHI, amministrata da Banca Etruria. La Galleria, spazio espositivo situato in Piazza San Francesco diventa durante la Fiera la “casa” che molti antiquari scelgono per mostrare e vendere al pubblico i loro oggetti d’arte, di antiquariato, modernariato e molto altro ancora. Con questa Fiera la Galleria presenta un nuovo restyling, un’ “innovativa vetrina”, all’interno della quale saranno presenti prodotti di design, arte, gioielleria e alcuni vini selezionati delle nostre cantine, per creare un ambiente che prossimamente ospiterà mostre e Fiere internazionali di settore e non solo.  
La Fondazione Ivan Bruschi, inoltre, in occasione dell’Antiquaria, è lieta di presentare un fine settimana ricco di appuntamenti.   Il pomeriggio di SABATO 6 GIUGNO, presso la CASA MUSEO DI IVAN BRUSCHI si terrà la presentazione di un volume dedicato alla principale opera scultorea della Pieve di Santa Maria. A Partire dalle 17 il Prof. Pierangelo Mazzeschi, docente di Disegno e Storia dell'Arte presso il Liceo Scientifico "F.Redi" di Arezzo e alla Facoltà di Architettura e Lettere dell'Università di Firenze, presenterà il volume "Un mestiere per ciascuno": il ciclo dei mesi nel Portale Maggiore della Pieve di Santa Maria. Il libro racconta e spiega come le arti e le tecniche, la musica, le lettere, la pittura, la poesia e l'urbanistica nascano rinnovate nell'orizzonte di "questa" mentalità e siano l'espressione di una coscienza di sé che si approfondisce e di una speranza che si allarga al bene, al vero, al bello restituendo così alla storia la sua intellegibilità. Tutto questo è quello che appare bene esemplificato dal cosiddetto "Ciclo dei Mesi", grazie ai bellissimi altorilievi fissati nell'imbotte dell'arco del Portale Maggiore della Pieve di Arezzo sovrastante l'accesso alla chiesa, proprio davanti al Museo Bruschi.  
Domenica 7, invece, IL CONVEGNO MEDAGLISTICO NUMISMATICO “1815-2015 FU VERA SCONFITTA?” animerà le sale della CASA MUSEO. L’evento è stato organizzato in collaborazione con I Collezionisti Storici Aretini, il Centro Romano di Studi Napoleonici e Le Souvenir Napoléonien, in occasione del bicentenario della battaglia di Waterloo. Il CONVEGNO INIZIERÀ ALLE 10:15 e durerà l’intera giornata, FINO ALLE 17. Interverranno molti esperti del settore, si parlerà della medaglia di Waterloo, delle medaglie massoniche nel periodo napoleonico, della storia metallica della Rivoluzione Francese e dell’Epoca Napoleonica, sarà anche presentato il libro “_Murat, Tramonto di un mito_” di Renato Scuterina. Una giornata interamente dedicata a questo tema grazie alla quale sarà possibile scoprire una parte di storia non a tutti nota.  
In occasione dei convegni, SABATO 6 E DOMENICA 7, sarà visibile, PRESSO LA GALLERIA IVAN BRUSCHI, la mostra “_LA GUERRA DELLE MEDAGLIE FRA FRANCIA E INGHILTERRA_”, che rientra all’interno della rassegna _COLLEZIONISTI IN GALLERIA_, realizzata in collaborazione con l’Associazione Collezionisti Storici Aretini.   L’ingresso, sia alla presentazione del volume che al Convegno e alla Galleria Ivan Bruschi (aperta nei giorni di fiera con orario continuato) è libero.

Info: Casa Museo di Ivan Bruschi, Corso Italia 14 - Arezzo (tel. 0575/354126) 
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., www.fondazionebruschi.it


Case della Memoria, nasce a Firenze il coordinamento europeo

Case della Memoria
Nasce a Firenze il Coordinamento europeo
Obiettivo, rafforzare la collaborazione per favorire conoscenza e attrattività delle case museo
A fare da capofila l’associazione italiana, insieme a Russia, Spagna, Olanda, Croazia, Germania, Ungheria e Portogallo

Le case Museo dEuropa in visita al Castello di Sidney Sonnino 2015Firenze 6 giugno 2015 – È stato sottoscritto nei giorni scorsi, a Palazzo Medici-Riccardi, il Protocollo di collaborazione europea fra l’Associazione Nazionale Case della Memoria, rappresentata dal suo presidente, Adriano Rigoli, e numerose case museo europee. Il Protocollo dà formalmente e ufficialmente vita al Coordinamento Europeo delle Case della Memoria che permetterà alle case museo dei Paesi dell’Unione di fare rete e di coordinarsi meglio per iniziative e progetti. L’obiettivo è insomma rafforzare la collaborazione già esistente, attraverso un coordinamento europeo delle case museo e delle case della memoria per favorirne la conoscenza e l’attrattività commerciale e turistica in vista di Expo 2015.

Il Protocollo non è chiuso ai soli firmatari attuali, ma resta aperto a tutte le Case della Memoria europee che in futuro vorranno aderire.

L’intesa, che vede come capofila proprio l’Associazione Nazionale Case della Memoria, permetterà di stimolare la competitività e il posizionamento del sistema, offrendo al contempo, a visitatori e consumatori l’offerta di percorsi turistici integrati. Il tutto attraverso lo sviluppo e il rilancio, in chiave integrata, delle eccellenze turistiche, storiche, commerciali, agroalimentari, enogastronomiche, della produzione artigianale e del sistema urbano-territoriale in cui sono collocate.

Ecco quindi l’impegno a promuovere la rete europea di coordinamento fra le case museo e case della memoria e a realizzare eventi comuni e percorsi turistici ad hoc tramite tour operator. Saranno individuati itinerari turistici, storico/artistici ed enogastronomici per la valorizzazione della rete e dei territori, ma anche progetti di collaborazione e promozione fra due o più soggetti del coordinamento europeo. Infine l’impegno a individuare risorse comunitarie e a promuovere la rete delle Case della Memoria tramite l’organizzazione di concerti, conferenze, festival anche in altri musei per aumentare e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di conservare le collezioni, i ricordi e le opere di scrittori, poeti, compositori, scultori, pittori, storici, musicisti, cantanti, attori e altri artisti, anche promuovendo l’utilizzo di strumenti musicali d’epoca e preservandone funzionalità e integrità.

Oltre ad Adriano Rigoli, presidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria, i firmatari del protocollo sono: Galina Alexeeva, Presidente del Comitato Internazionale ICLM-ICOM (Comitato Internazionale per i Musei Letterari e Musicali), Responsabile Dipartimento Ricerche Accademiche, Museo-Tenuta Leo Tolstoy Museum-Estate Yasnaya Polyana, Russia; Ibon Arbaiza, Presidente ACAMFE (Associazione di Case Museo e Fondazioni di Scrittori, Spagna e Portogallo), Madrid, Spagna; Direttore della Fondazione Blas de Otero, Bilbao, Spagna; Evgeniy Bogatyrev, Direttore del Museo Pushkin, Mosca, Russia e Elena Potemina, Museo Pushkin, Mosca, Russia; Jurn A. W. Buisman, Direttore Generale del Museo Geelvinck Hinlopen Huis, Amsterdam, Olanda e Anna Maria Buisman-Verwey, Presidente della Fondazione Geelvinck Hinlopen Huis, Amsterdam, Olanda; Vesna Delić Gozze, Tesoriere ICLM-ICOM (Comitato Internazionale per i Musei Letterari e Musicali), Direttore del Museo di Arte Moderna e Contemporanea, Dubrovnik, Croazia; Lothar Jordan, Vice Presidente del Comitato Consultivo Internazionale (IAC) e Presidente della Sotto-commissione per l'istruzione e la ricerca (SCEaR) - Programma UNESCO “Memoria del Mondo”, Berlino, Germania; Eszter Pádár, Responsabile Pubbliche Relazioni e Marketing, Museo Letterario Petőfi; Budapest, Ungheria; Elsa Rodrigues, Segretario-Tesoriere DEMHIST-ICOM (Comitato Internazionale per le Case Museo), Museo “João de Deus”, Lisbona, Portogallo.



Associazione Nazionale Case della Memoria
L’associazione nazionale Case della Memoria è l’unica rete museale di case museo di personaggi illustri a livello nazionale e partecipa alla Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane di ICOM Italia. È composta da 48 case museo in Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Sicilia e Sardegna, mettendo in rete le abitazioni in cui hanno vissuto Dante Alighieri, Giotto, Francesco Petrarca, Giovanni Boccaccio, Francesco Datini, Leonardo da Vinci, Niccolò Machiavelli, Francesco Cavassa e Emanuele Tapparelli D’Azeglio, Agnolo Firenzuola, Pontormo, Benvenuto Cellini, Filippo Sassetti, Lorenzo Bartolini, Silvio Pellico, John Keats e Percy Bysshe Shelley, Francesco Guerrazzi, Giuseppe Verdi, Elizabeth Barrett e Robert Browning, Pellegrino Artusi, Corrado Arezzo de Spuches e Gaetano Combes de Lestrade, Giosuè Carducci, Sidney Sonnino, Giovanni Pascoli, Giacomo Puccini, Ferruccio Busoni, Maria Montessori, Enrico Caruso, Renato Serra, Giorgio de Chirico, Antonio Gramsci, Raffaele Bendandi, Piero Bargellini, Enzo Ferrari, Primo Conti, Leonetto Tintori, Indro Montanelli, Italo Zetti, Ivan Bruschi, Ilario Fioravanti, Goffredo Parise, Barbara Marini Clarelli e Francesco Santi, Loris Jacopo Bononi, Giorgio Morandi, Sigfrido Bartolini.

Info: www.casedellamemoria.it

Historic Homes
Important agreement for European Coordination
The agreement was signed by Italy, Russia, Spain, Holland, Germany, Croatia, Hungary and Portugal. It will allow important cooperation between Homes in different European Countries for projects and works.

An important agreement was signed some days ago in Florence for a partnership between “Historic Homes” in Europe. It formally gives birth to the European Coordination of European Historic Homes. This will allow important cooperation between Homes in different European countries for projects and works. Its goals are to strengthen existing partnerships and to improve knowledge and commercial activities for Expo 2015; goals that will outlast this important event. The agreement, lead by the Italian Historic Homes Association, is open to all the Historic Homes that will show interest in the project.

The Homes will work together to promote events and itineraries with the support of tour operators. Touristic itineraries and gastronomic tours will be organized to promote different countries and their artistic, historical and cultural heritage. Various Homes of different countries will work together for concerts, meetings and festivals, in order to receive European funds.

The agreement has been signed by: Adriano Rigoli, president of the Italian Historic Homes Association; Galina Alexeeva, president of the International Committee ICLM-ICOM, supervisor of the Academic Research Department of Leo Tolstoy Museum-Estate Yasnaya Polyana”, Russia; Ibon Arbaiza, president of the ACAMFE (Association of Museum-Homes and Foundation for Spanish and Portuguese writers), Madrid, Spain; director of the Blas de Otero Foundation, Bilbao, Spain; Evgeniy Bogatyrev, director of the Pushkin Museum, Moscow, Russia and Elena Potemina, Pushkin Museum, Moscow, Russia; Jurn A. W. Buisman, general director of the Geelvinck Hinlopen Huis Museum, Amsterdam, Holland and Anna Maria Buisman-Verwey, president of the Geelvinck Hinlopen Huis Foundation, Amsterdam, Holland; Vesna Delić Gozze, treasurer of the ICLM-ICOM (International Committee for Literary and Composers’ Museum), director of Modern and Contemporary Art Museum, Dubrovnik, Croatia; Lothar Jordan, vice-president of IAC (International Association for Counselling) and president of the Instruction and Research Subcommittee (SCEaR) – UNESCO program “World Memory”, Berlin, Germany; Eszter Pádár, supervisor for public relations and marketing of the Literary Museum Petőfi, Budapest, Hungary; Elsa Rodrigues, secretary-treasurer of the DEMHIST-ICOM (International Committee Museum-Homes), “João de Deus” Museum, Lisboa, Portugal.


Italian Historic Homes Association
The Italian National Historic Homes Association is the only network of museum-homes that have belonged to and hosted famous personalities of culture, art, literature and history. The association is member of the ICOM Italy Permanent Conference for the Italian Museum Association. It is composed of 48 museum-homes in different Italian regions: Piedmont, Veneto, Emilia Romagna, Tuscany, Umbria, Marche, Lazio, Sicily and Sardinia. The association creates a network between the homes that belonged to such famous personalities as: Dante Alighieri, Giotto, Francesco Petrarca, Giovanni Boccaccio, Francesco Datini, Leonardo da Vinci, Niccolò Machiavelli, Francesco Cavassa and Emanuele Tapparelli D’Azeglio, Agnolo Firenzuola, Pontormo, Benvenuto Cellini, Filippo Sassetti, Lorenzo Bartolini, Silvio Pellico, John Keats and Percy Bysshe Shelley, Francesco Guerrazzi, Giuseppe Verdi, Elizabeth Barrett and Robert Browning, Pellegrino Artusi, Corrado Arezzo de Spuches and Gaetano Combes de Lestrade, Giosuè Carducci, Sidney Sonnino, Giovanni Pascoli, Giacomo Puccini, Ferruccio Busoni, Maria Montessori, Enrico Caruso, Renato Serra, Giorgio de Chirico, Antonio Gramsci, Raffaele Bendandi, Piero Bargellini, Enzo Ferrari, Primo Conti, Leonetto Tintori, Indro Montanelli, Italo Zetti, Ivan Bruschi, Ilario Fioravanti, Goffredo Parise, Barbara Marini Clarelli and Francesco Santi, Loris Jacopo Bononi, Giorgio Morandi, Sigfrido Bartolini. Info: www.casedellamemoria.it



Donnafugata: giovani Ciceroni al Castello

Donnafugata (Rg): giovani Ciceroni al Castello

Nell'ambito del "Progetto Direzione Castello", gli studenti dell'Istituto Comprensivo Vann'Antò diventano "Giovani Ciceroni al Castello e Parco di Donnafugata". Appuntamento domenica 7 giugno 2015, dalle ore 10 alle ore 12.30 con un servizio di guida turistica svolto gratuitamente dagli studenti. L'evento è a cura dell'Istituto Comprensivo Vann'Antò, in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune di Ragusa e l'Associazione Nazionale Case della Memoria.

Donnafugata

Empoli (FI) | Per AMICOMUSEO2015, iniziativa al MuVe

Empoli (FI) | Per AMICOMUSEO2015, iniziativa al MuVe
Martedì 2 giugno, “Glass&Food: il vetro per la tavola nella mostra sulle vetrerie taddei ed etrusca”

Visita guidata alla mostra dedicata, in particolare, al vetro per la tavola prodotto in grande quantità dalle due vetrerie storiche nella prima metà del secolo scorso.
Vetro ed alimenti: un legame particolarmente fecondo nella produzione vetraria empolese: dai contenitori per il vino e per l’olio, nelle varie tipologie: ai bicchieri, alle alzate per i dolci, ai piatti
levigati e trasparenti.
In questi anni mentre la vetreria Etrusca mantiene la propria produzione attiva sul vetro verde, la Taddei estende il campo anche al vetro bianco e colorato. Nella vetrina sono infatti esposti gli stessi serviti da tavola in vetro verde e vetro fumé. E si utilizzano le varie tecniche di lavorazione per ampliare e diversificare l’offerta: vetro soffiato, ma anche vetro stampato.

Info: MUVE, via Ridolfi, 70 - Empoli. Telefono 0571.76714, dalle 10 alle 19, da martedì a domenica; chiuso il lunedì.

Cesena | A tavola con Carducci

Cesena | A tavola con Carducci
12 giugno 2015

A Villa Silvia-Carducci una serata tra cultura ed enogastronomia, per Expo 2015

Venite a scoprire i piatti del Poeta con le creazioni di uno Chef stellato, in una serata speciale realizzata nell'ambito del progetto "ATavola con i Grandi", promosso dall'associazione Case della Memoria per EXPO 2015.

Programma

ore 19.30: Visita guidata al Giardino Letterario, al Viale dei Cento
Cavalieri (facoltativa)

ore 20.15: Visita guidata al Salotto della Contessa e alla Camera di Carducci

ore 20.30: Aperitivo servito nella Terrazza Carducci

ore 21.00: Cena servita nel Pavillon Bellavista


Al termine della cena sarà possibile effettuare la visita guidata al museo Musicalia.
Il costo della cena, comprensivo di visite guidate, è di euro 29,00 a persona, con sconto del 30% per i bambini dai 5 ai 12 anni. Gratis i bimbi al di sotto dei 5 anni.

È richiesta la prenotazione entro le ore 12.00 di martedì 9 giugno, allo 0547 323425 o mail a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Villa CArducci a Cena con CArducci

Menù

Villa CArducci a Cena con CArducci Men




Firenze | Lyceum Club, omaggio a Nano Campeggi

Firenze | Lyceum Club, omaggio a Nano Campeggi
4 giugno 2015

15.06.04 Lyceum Nano CampeggiIl Lyceum Club Internazionale di Firenze (Via degli Alfani, 48), giovedi' 4 giugno 2015 alle ore 17.30, renderà omaggio al pittore fiorentino Silvano (Nano) Campeggi, autore dei più celebri manifesti di successi cinematografici made in Hollywood fra il dopoguerra e gli anni '70.
Ma la mano sapiente di Nano Campeggi non si è limitata ad affiche dal grande impatto visivo: per la prima volta a Firenze, infatti, il Lyceum ospita una mostra esclusiva, presentando alcuni suoi disegni di straordinaria originalità, dedicati alle "Figure femminili nelle opere di Giacomo Puccini", una serie di ritratti ideali delle protagoniste delle opere pucciniane.
La mostra sarà introdotta da Cristina Acidini, già soprintendente del Polo museale fiorentino; il soprano Laura Andreini e Gregorio Nardi terranno un concerto con musiche di Giacomo Puccini: "O mio babbino caro" (da Gianni Schicchi), "Moderato, con affetto" (per pianoforte solo), "Quando me'n' vo' (da La bohème), "Calmo e molto lento" (per pianoforte solo), "Chi il bel sogno di Doretta" (da La rondine). Ingresso libero.







Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image