NOTIZIE

Forlimpopoli | I corsi, le news e tutte le nuove iniziative di Casa Artusi

Forlimpopoli | I corsi, le news e tutte le nuove iniziative di Casa Artusi
Scuola di Cucina e divertimento anche ad aprile
Forlimpopoli, 29 marzo 2016 – Si parte con le dolci frolle di Olimpia Apogeo, ‘Il gusto di stare in cucina’, giovedì 31 marzo dalle 20,30 alle 22,30, e le ‘mille e una conserva (frutta e verdura)’, con Raffaella Ferri (www.ilpozzo.it) esperta di conserve insegnerà a mantenere e preservare tutta la fragranza di frutta e verdura. Il corso di cucina di base è in programma martedì 5 e mercoledì 6 aprile, dalle ore 20 alle 22,30
(Corso teorico-pratico in 2 incontri, dedicato a chi vuole preparare cibi semplici e buoni pur senza aver esperienza). Si continua con le domeniche delle Mariette, domenica 10 aprile alle ore 15,30, dove Beatrice Calia presenta il suo libro “L’Erbana – una selvatica in cucina”. ingresso gratuito. Il pane e lievito madre sono protagonisti mercoledi 13 e giovedi 14 aprile, dalle ore 20 alle 23, con il corso pratico per imparare a preparare: baguette, panini, treccia, pane di patate. ‘Il gusto di stare in cucina’ è l’incontro previsto mercoledì 20 aprile dalle 20,30 alle 22,30. In primo piano le erbe spontanee: corso dimostrativo con Carla Brigliadori e un ospite d’eccezione. Degustazione e vino in abbinamento. Si continua con ‘La sfoglia di una volta’, sabato 23 aprile dalle ore 9,30 alle 17, corso pratico in una giornata unica, con introduzione storica, dedicato alla sfoglia e ai suoi diversi tagli, alle sfoglie colorate e alle paste ripiene. La cucina vegetariana e vegana arriva mercoledi' 27 aprile dalle ore 20 alle 23 con corso dimostrativo di cucina vegetariana e vegana con Antonio Scaccio. Degustazione di tutti i piatti preparati. ‘Pesce azzurro e non solo’ è l’appuntamento di sabato 14 maggio dalle ore 9 alle 13 con il corso pratico dedicato al pesce azzurro. Nell'ambito del ciclo di lezioni promosse da Casa Artusi e Eataly Forlì in collaborazione con il Centro di Divulgazione delle Ricerche nel settore Agroalimentare e il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari di Cesena.
Casa Artusi propone anche visite guidate su prenotazione della durata di circa 45 minuti (5 euro a persona 3 euro a persona per gruppi precostituiti (min. 15 persone) e Romagna visit card. Orario di apertura: lunedì: 15:00-18:00; martedì: 9:00-12:30; mercoledì: 15:00-18:00; giovedì: 9:00-12:30 e 15:00-18:00; venerdì: 9:00-12:30 e 15:00-18:00; sabato: 9:30-12:30; domenica: 9:30-12:30 - 15:00-18:00;
APERTURA SPECIALE: lunedì 28 marzo ore 9:30-12:30 - 15:00-18:00
Ufficio Turistico di Forlimpopoli
via A. Costa 23 - Tel. 0543 749250 -
Cell. 349 8401818
RISTORANTE CASA ARTUSI
DI ANDREA BANFI E C.
Ristorante, Osteria ed Enoteca
dalle 12:00 alle 15:00 e dalle 19:30 alle 24:00, l'Osteria dalle 19:30.
CHIUSO il martedì (pranzo e cena) e il mercoledì (pranzo).
RISTORANTE CASA ARTUSI
+39 0543 748049 [84]
BIBLIOTECA COMUNALE “PELLEGRINO ARTUSI”
+39 0543 749271 [85]
UFFICIO TURISTICO DI FORLIMPOPOLI
+39 0543 749250 +39 349 8401818
PER LE AZIENDE 0543 743138 - 349 8401818
WWW.CASARTUSI.IT
WWW.FORLIMPOPOLICITTARTUSIANA.IT

San Casciano Val di Pesa | Autografi di sovrani dall'Aarchivio Corsini: ‘Signeés de notre main’

San Casciano Val di Pesa | Autografi di sovrani dall'Aarchivio Corsini: ‘Signeés de notre main’
Visite guidate per Pasqua

San Casciano Val di Pesa, 24 marzo 2016 - In occasione del periodo Pasquale, da venerdì 25 a lunedì 28 marzo,nelle sale di Villa le Corti sarà allestita una mostra unica di documenti autografi conservati nell'archivio della famiglia Corsini. Le carte esposte, tra cui onorificenze e diplomi, testimoniano i legami della nobile famiglia Corsini con i vertici più elevati della politica europea tra Settecento e Novecento.
Viste guidate dalle 10 alle 17. Info e prenotazioni 055 829 3026
Da venerdì 25 a lunedì 28 Marzo, gli ospiti che pranzeranno all'Osteria le Corti potranno accedere alla villa e alla mostra con una visita guidata gratuita.
Per prenotazioni e informazioni
Tel. +39 055 829 3026
Cell. +39 348 72 15 125
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. [3]

Principe Corsini – Villa le Corti
Via San Piero di Sotto 1, San Casciano Val di Pesa (FI)
Tel. (+39) 055 829301 - (+39) 055 8293026 Fax (+39) 055 8290089

vi comunichiamo che per le festività pasquali la Casa Gramsci

Ghilarza | Gli orari pasquali di Casa Gramsci
Ghirlaza, 24 marzo 2016 - Si comunica che per le festività pasquali la Casa Gramsci resterà aperta nelle giornate del 25-26-27 e lunedì di Pasquetta con i consueti orari, 10-13 e 16-19

Forlimpopoli | Natale con i tuoi, Pasqua...

Forlimpopoli | Natale con i tuoi, Pasqua...
Fino al 1 maggio al Museo Archeologico di Forlimpopoli è  possibile visitare la mostra fotografica
foliForlimpopoli, 24 marzo 2016 -  La mostra permette ai visitatori di toccare con mano un mondo in cui ai bambini non è permesso crescere nel rispetto dei diritti umani più elementari e sarà visitabile fino al 27 marzo. Invece presso l'Ex Asilo Rosetti  è possibile andare alla mostra 'L'Unità d'Italia. Da Napoleone a Diaz', mentre giovedì 31 marzo alle 20,45, presso la sede del Nuovo Piccolo Club (Piazza Garibaldi 26), Paolo Zanoli presenta il suo libro di poesie dialettali. Domenica 27 e lunedi 28 marzo  presso l'Ufficio Informazioni Turistiche (Via A.Costa,23) doppio appuntamento con la presentazione di 'Forlimpopoli Città Artusiana. Alla scoperta del bello e del buono!'.
Ingresso gratuito. Continuano inoltre i corsi di cucina a Casa Artusi , giovedì 31 marzo dalle 20,30 alle 22,30 'Mille e una conserva', corso dimostrativo con Carla Brigliadori e un ospite d'eccezione. Degustazione e vini in abbinamento. Infine, tantissimi eventi dedicati a grandi e piccini a cura del centro per famiglie.

Saluzzo | “A spasso con l’Autore” nel centro storico

Saluzzo | “A spasso con l’Autore” nel centro storico
Visite nuove per la città, ideate da CoopCulture in collaborazione con Fusta Editore
saluzzoSaluzzo, 24 marzo 2016 - Si propone una lettura della città e del suo patrimonio storico, artistico e architettonico attraverso gli occhi di autori, giornalisti, studiosi, nati e soprattutto legati alla città di Saluzzo. Per la prima visita guidata “A spasso con l’Autore”, l’accompagnatore d’eccezione che affiancherà la guida turistica sarà Lorenzo Francesconi, autore di “Saluzzo mi piace!”, un libro per immagini di “storie di terre, territorio, donne e uomini”.
La passeggiata in città, con partenza dall’Ufficio Turistico IAT in Piazza Risorgimento, 1, condurrà anche all’interno di Casa Pellico, Casa Cavassa e della Pinacoteca Matteo Olivero situata nell’Antico Palazzo Comunale.
A Casa Cavassa, uno degli edifici-simbolo del rinascimento saluzzese, si visiterà il loggiato, di particolare rilievo per gli affreschi a grisaille con le Imprese di Ercole di Hans Clemer e, all’interno, la pala d’altare della Madonna della Misericordia, anch’essa capolavoro del pittore fiammingo del XV-XVI secolo. La visita si concluderà in Castiglia dove è prevista una dolce sorpresa.
Il costo dell’iniziativa è di 7 € per gli adulti, 2 € per i ragazzi da 6 a 12 anni, mentre è gratuita per bambini fino a 6 anni. Saranno a disposizione copie del libro “Saluzzo mi piace!” acquistando il quale si potrà ottenere il rimborso del costo della visita.
Servizi culturali e turistici a cura di società cooperativa culture –
www.coopculture.it torino 10125 via sant’anselmo, 6
tel+39 011 6699725 - fax +39 011 6508190
E’ opportuno prenotare presso l’Ufficio Turistico IAT, in Piazza Risorgimento, 1 – 12037 Saluzzo (CN), telefonando al numero verde 800392789, oppure inviando un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Taormina | Il Premio “Custodi della Bellezza” è stato assegnato a Moncef Ben Moussa, direttore del Museo del Bardo di Tunisi

Taormina | Il Premio “Custodi della Bellezza” è stato assegnato a Moncef Ben Moussa, direttore del Museo del Bardo di Tunisi
Il vincitore, proclamato dall’archeologo Sebastiano Tusa, è il conservatore e direttore del Bardo National Museum di Tunisi, che il prossimo 4 giugno riceverà a Casa Cuseni il riconoscimento

CasaCuseniTaormina, 24 marzo 2016 -  La prima edizione del prestigioso premio è stato dedicato a  Khaled al-Asaad, l'archeologo martire di Palmira. Alla conferenza stampa sono intervenuti FrancescoSpadaro,direttorediCasaCuseni e presidente della giuria del Premio; Mario D’Agostino, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Taormina; il direttore artistico di NaxosLegge Fulvia Toscano, membro del Comitato scientifico di Casa Cuseni e componente della giuria; la scrittrice Marinella Fiume, membro del comitato scientifico di Casa Cuseni e componente della giuria del premio; Paolo Patanè, direttore generale CUNES (coordinamento Comuni Unesco della Sicilia); Giuseppe Nuccio Iacono, museologo, coordinatore regionale dell'Associazione Nazionale Case della Memoria e componente della giuria; Sebastiano Tusa, archeologo e soprintendente del mare e l’archeologa Maria Grazia Vanaria del Parco archeologico di Naxos e Taormina.

“Con questa iniziativa – afferma il Giuseppe Nuccio Iacono - Casa Cuseni non è più solo un luogo privilegiato dalle arti, dove si tutela e si conserva la Bellezza ma diventa un simbolo al centro del 'mondomediterraneo’, dasemprecrogiuolodiartiecroceviadiculture. Diventa di fatto ambasciatricedi un messaggio culturale dall’altissimo valore universale. Da questa Casa della Memoria dove la Cultura e la Bellezza si rivelano, il nome del premiato Moncef Ben Moussa rappresenta un segno di speranza e di progresso culturale”.

“L’idea diquestoPremio–spieganoAdrianoRigolieMarcoCapaccioli,rispettivamente presidenteevicepresidentedell’AssociazioneNazionaleCasedellaMemoria-sisposaperfettamenteconlafilosofiadelleattivitàpromossedallanostraassociazione. Custodire laBellezzaèdifendere l’Arte, difendere la Cultura, difendere il Futuro”. Moncef Ben Moussa, parlando del Bardo National Museum di Tunisi, teatro il 18 marzo 2015 del barbaro attentato terroristico da parte dell’ISIS, ha detto: “Il museo è stato attaccato perché è il simbolo della storia millenaria della Tunisia fondata su apertura, tolleranza, interscambio culturale. L’estremismo e il terrorismo approfittano di due cose per estendersi: l’incertezza e l’ignoranza. La nostra unica arma è la cultura e l’educazione per poter lottare pacificamente. Tutta l’umanità è erede di un patrimonio culturale, perché si tratta della storia della civiltàdove l’attore è sempre l’essere umano. Nel mondo della cultura non ci sono barriere, anzi la cultura le cancella e ci permette di costruire ponti là dove non ci sono, di incontrare il prossimo, di arricchirsi dall’incontro dell’altro, soprattutto quando questo è ‘diverso’. Bisogna preservare la memoria, la storia e la cultura dell’umanità affinché tali violenze non si ripetano mai più, per preservare l’essere umano, affinché prevalga sempre il suo lato umano, la ragione”.

E, come è stato dichiarato durante la conferenza stampa dall’archeologo Sebastiano Tusa: “per preservare il valore e la memoria della Bellezza e a monito rivolto a tutte le genti, il direttore del Bardo di Tunisi ha deciso di ripristinare le vetrine danneggiate dagli spari ma di lasciare in alcuni punti precisi delle sale i segni delle pallottole”.

Un vero monito per incitare tutti alla riflessione che porti tutti a diventare “custodi della Bellezza”.

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image

Case della MemoriaNumero Anti Violenza e Stalking
a sostegno delle donne vittime di violenza e stalking
Chiama ora