Logo Case della Memoria
"Casa Cuseni a Taormina: et in arcadia dandy" | L'articolo di Giusi Diana su "Il Giornale dell'Arte"

Una veduta della sala da pranzo di Casa Cuseni con l’elegante fregio pittorico

"Taormina (Me). Il 13 novembre del 1895 lo scrittore inglese Oscar Wilde viene imprigionato nel carcere di Reading a Londra con l’accusa di atti osceni a causa della relazione omosessuale con Lord Alfred Bruce Douglas detto Bosie. Tre anni dopo Wilde è a Taormina dove si rifugia all’Hotel Victoria, attratto da quell’atmosfera che le fotografie del tedesco Wilhelm von Gloeden stavano rendendo celebre in tutta Europa. È proprio qui che il pittore Robert Hawthorn Kitson (1873-1947), rampollo di una ricca famiglia di industriali dello Yorkshire, durante il suo primo viaggio in Italia incontra Oscar Wilde insieme a Von Gloeden".
Comincia così il bellissimo articolo de Il Giornale dell'Arte dedicato a Casa Cuseni di Taormina, Casa della Memoria di Robert Hawthorn Kitson e Daphne Phelps. Per leggere l'articolo completo: https://www.ilgiornaledellarte.com/articoli/casa-cuseni-a-taormina-et-in-arcadia-dandy/131513.html

Un articolo del 1987 su Casa De Nittis a Barletta

2


Un articolo datato 1987 parla già delle precarie condizioni della Casa Natale di Giuseppe De Nittis a Barletta.
Un antefatto di quanto si è poi sviluppato nel corso di tempo fino ai giorni nostri. 

Dall'archivio del giornalista Nino Vinella, autore dell'articolo.

 
Fucecchio (FI) | Fondazione Montanelli Bassi: chiusura estiva e segnalazione evento

 
10_logo_Fondazione-Montanelli-Bassi_PICC.jpg

Si ricorda che nel mese di agosto la Fondazione Montanelli Bassi resterà chiusa. 

Riapriremo al pubblico domenica 1 settembre con il consueto orario (martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 15 alle 19).

Segnaliamo inoltre la prima iniziativa che si svolgerà il 20 settembre presso Villa Bassi a Le Vedute di Fucecchio:  'Note di speranza'- un concerto di beneficenza (a partire dalle 19,00)
 
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.fondazionemontanelli.it
 
 
 
 

Il pannello dedicato alle Case della Memoria realizzato dal MiBAC

3 Pannelli ANCM 19lug r01ese
Esposto fino a settembre nell’Aula Ottagona del Planetario delle Terme di Diocleziano a Roma, documenta l’estensione a livello nazionale dell’associazione che conta 78 case di personaggi illustri in tutta Italia.




Forlimpopoli (FC) | Notte Bianca del Cibo Italiano

67849006 2480411035354376 132000107536056320 n

Concerto "Come una melodia"
Giovedì 1 agosto 2019 alle ore 19| Casa Museo Boschi Di Stefano

caseMuseo Boschi Di Stefano domani organizza il concerto Wie Melodien. "Come una melodia"

è previsto giovedì 1 agosto 2019 alle ore 19 al terzo piano della Casa Museo Boschi Di Stefano

Questa attività rientra nel palinsesto del progetto #ilmuseochesale: incontri, concerti e conferenze, ogni martedì e giovedì dell'estate, al terzo piano della palazzina di via Jan 15.

Ingresso Libero fino ad esaurimento posti

DONNAFUGATA SORPRENDE SEMPRE.

Dopo l'inaugurazione della mostra sul costume dal titolo "Stravaganza dell'Insolito- la singolarità del costume", hanno inizio quest'anno delle aperture straordinarie con visite commentate e arricchite da alcune inedite notizie sulla storia del castello.

Giuseppe Nuccio Iacono e Simona Occhipinti saranno gli accompagnatori ideali che dedicheranno il loro tempo a questa iniziativa finalizzata non solo a condividere conoscenza ma anche a condividere un amore per Donnafugata: l'intero incasso infatti sarà destinato a beneficio del castello stesso..
Il tutto inizia il 31 Luglio 2019 (la data scelta non è un caso, lo scopriranno i fortunati gruppi di visitatori) per proseguire con altre sorprese da collezionare per una estate particolare.
Donnafugata non sarà dunque solo un luogo da utilizzare giustamente per eventi culturali ma anche un luogo che dobbiamo tutelare maggiormente con il sistema "utilizzare e sostenere". 
L'arch. Giuseppe Nuccio Iacono, consulente onorario e referente per la Sicilia della rete nazionale delle case Museo e di recente nominato a Ragusa manager culturale, desidera  quindi con "NOTTURNO DONNAFUGATA" iniziare con un primo passo: sollecitare una maggior autonomia del bene architettonico- "da sempre gli incassi vengono a confluire in un capitolo comune...per poi dispersi in altri canali- Sarebbe necessario e logico e urgente far si che parte degli incassi (in buona percentuale) ritornassero al sito per opere manutenzioni varie, restauri e promozione". 
Intanto con il "NOTTURNO DONNAFUGATA" i turisti che visiteranno il castello, con accompagnatori competenti, saranno anche protagonisti di un atto d'amore verso quel meraviglioso patrimonio.
Attendiamo le altre sorprese estive e le novità di Donnafugata-

CASA MUSEO SIGFRIDO BARTOLINI

La Rivista Online Filodiritto  ripropone articoli e testi

di 

SIGFRIDO BARTOLINI

...e quanto a me un breve tocco di penna cattiva.

Testi e opere che non tramontano del pittore, incisore e scrittore,

vivo e presente a tutti coloro che l'hanno conosciuto
e a coloro che non avendolo conosciuto, possono......    



"TINTORETTO Un contemporaneo" - Tintoretto a 500 anni dalla nascita


"Maschera e volto di Andy WARHOL"- L’importanza della banalità nel mondo moderno

"Il Grande Metafisico:Giorgio DE CHIRICO"- Maestro di avanguardie e Custode della tradizione.


Per leggere gli articoli
https://www.filodiritto.com/sigfrido-bartolini

Milano | Doppio appuntamento alla Casa Museo Boschi-Di Stefano

Casa Museo Boschi Di Stefano presenta l'incontro
Una conversazione "con" Gillo Dorfles
martedì 30 luglio 2019 alle ore 18:30 al terzo piano della Casa Museo Boschi Di Stefano
e l'evento
Una ricetta per Antonio Boschi e Marieda Di Stefano
martedì 30 luglio 2019 alle ore 19:30 al terzo piano della Casa Museo Boschi Di Stefano
 
Queste attività rientrano nel palinsesto del progetto #ilmuseochesale: incotri, concerti e conferenze, ogni martedì e giovedì dell'estate, al terzo piano della palazzina di via Jan 15.
Ingresso Libero fino ad esaurimento posti
Per Maggiori info visitare il sito https://ilmuseochesale.it/gli-appuntamenti/




Le Case della Memoria verso il riconoscimento del MiBAC 

Firenze, 26 luglio 2019– Gettate le basi per il riconoscimento da parte del Ministero dei Beni Culturali dell'Associazione Nazionale Case della Memoria. L’occasione l’ha offerta la partecipazione di Adriano Rigoli MarcoCapaccioli, presidente e vicepresidente dell’associazione,alla conferenza “Musei Italiani, Sistema nazionale” che si è tenuta nei giorni scorsi al Planetario delle Terme di Diocleziano (Aula Ottagona). 
I rappresentanti dell’associazione, ospiti del MiBAC, sono stati chiamati a presentare ai partecipanti alla conferenza la rete museale che raccoglie 78 case museo di personaggi illustri come esempio virtuoso di sistema museale a livello nazionale. L’incontro, ha offerto l’opportunità di parlare insieme al direttore generale Musei del Ministero dei Beni culturali Antonio Lampis, del Sistema museale nazionale che si appresta a mettere in rete tutti i cinquemila musei italiani di varia proprietà. 
«Si tratta di un incontro che crediamo possa rappresentare la pietra d’angolo per i prossimi sviluppi della nostra associazione, fino al suo riconoscimento da parte del MiBAC – commenta il presidente dell’associazione Adriano Rigoli -. Voglio ringraziare Antonio Lampis per la splendida occasione: confidiamo in un prossimo incontro in Toscana».
«Lampis ha spiegato che i dati economici relativi ai musei nazionali indicano un incremento di incassi che sta costantemente aumentando e contribuendo in modo significativo al PIL nazionale – spiega il vicepresidente Marco Capaccioli -. A dimostrazione che puntare sulla cultura e sulla conservazione del nostro patrimonio è sempre una strategia vincente».
A condividere la giornata di presentazione anche Carmelo Malacrino, direttore del Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, tra i principali musei dotati di autonomia speciale del MiBAC e Marco Pierini, direttore del Polo museale dell’Umbria, istituto del MiBAC che gestisce 12 luoghi della cultura. I tre direttori hanno condiviso la loro esperienza, lasciando in esposizione al Planetario opere rappresentative della propria collezione: per le Case della Memoria sarà esposto fino a settembre, nell’Aula Ottagona del Planetario delle Terme di Diocleziano, un grande pannello illustrativo che documenta l’estensione a livello nazionale dell’associazione che conta 78 case di personaggi illustri in tutta Italia. Nell’occasione è stato anche presentato il nuovo video dedicato a tutte le case associate,  visibile sui canali social dell’Associazione e sul canale YouTube del MiBAC insieme agli altri pubblicati del Sistema Museale Nazionale.
Rassegna stampa
Banner Expo 2015
Banner Memoria
Custom
Banner Alluvione
Custom